Quantcast
facebook rss

Superstrada Ascoli-mare,
partono i lavori sulla sopraelevata

L'INTERVENTO da 800.000 euro riguarda alcune campate e il piano viabile dell'arteria nel tratto di Porto d'Ascoli. Cambia la viabilità
...

Nella fase due dell’emergenza covid l’Amministrazione Provinciale accelera la ripresa dei cantieri sulle infrastrutture di competenza. Questa settimana sono stati consegnati alla ditta incaricata i lavori per la manutenzione straordinaria di alcune campate del viadotto e del piano viabile del raccordo della superstrada Ascoli-mare, sulla sopraelevata di Porto d’Ascoli. Si è già provveduto a posizionare la segnaletica ed entro pochi giorni cominceranno gli interventi.

I lavori sulla sopraelevata

L’opera è stata oggetto di verifiche lo scorso anno da parte di società specializzata che hanno rilevato che il viadotto non presenta difetti tali da pregiudicarne la sicurezza statica, ma sono necessari lavori di risanamento o di riparazione degli elementi ammalorati in cemento armato. Saranno realizzati proprio quest’ultimi migliorando sicurezza e fruibilità della struttura. Verrà inoltre effettuata la sostituzione alcuni giunti di sottopavimentazione presenti per garantire il corretto smaltimento delle acque meteoriche di piattaforma.

«I lavori che verranno eseguiti su questa arteria fondamentale per la mobilità -spiega il presidente della Provincia Sergio Fabiani– rientrano nell’ambito del “Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città Metropolitane” con fondi del Ministero delle Infrastrutture (MIT) per circa 800.000 euro. I tempi contrattuali previsti per l’esecuzione dei lavori sono di 125 giorni».

Per garantire la sicurezza dei lavoratori e il normale svolgimento della viabilità le lavorazioni verranno svolte, dove possibile, con il senso unico alternato con messa in opera di impianto semaforico durante la fase delle lavorazioni di ripristino copriferro e, in regime di strada chiusa, durante la fase della sostituzione dei giunti asse principale. Sarà comunque individuata una viabilità alternativa che, deviando il traffico su strade limitrofe, fungerà da bypass ai tratti oggetto di intervento.

«Tutte le operazioni – sottolinea Fabiani – sono state concordate tra il Servizio Viabilità della Provincia, l’Ufficio Tecnico del Comune di San Benedetto, la Regione Marche e l’Anas in stretta e proficua sinergia istituzionale ed operativa per minimizzare ogni possibile disagio ed agevolare la rapidità dell’intervento la popolazione sarà avvertita per tempo e saranno predisposte specifiche ordinanze».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X