Quantcast
facebook rss

Videosorveglianza,
scatta il piano

CUPRA - Il sindaco Piersimoni ha presentato un progetto preliminare in prefettura. Le telecamere saranno installate nelle zone più critiche e messe a disposizione di una task force composto da Polizia, Carabinieri e vigili urbani
...

di Simone Corradetti

L’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Alessio Piersimoni ha presentato un progetto preliminare in prefettura per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza. Una piattaforma di sicurezza, che servirà a monitorare la stagione estiva e gli altri mesi dell’anno, nel prevenire reati contro il patrimonio, atti vandalici e gli illeciti.

Le telecamere saranno installate nelle zone più critiche della cittadina rivierasca, e messe a disposizione di una “task force” composta da Polizia, Carabinieri e vigili urbani che potranno visionare le immagini, al fine di poter individuare i responsabili di azioni che costituiscono reato. Il progetto, è stato redatto dall’ufficio tecnico dell’ente con la determinante collaborazione del vicesindaco Lucio Spina.

L’intento, è quello di iniziare un iter a costo zero per le casse comunali, con l’obiettivo di intercettare finanziamenti statali che contribuiranno alla realizzazione di tale sistema. E’ stata prevista un’architettura di rete in fibra ottica, e alcune postazioni remote su ponte radio, per poi raggiungere la regia di registrazione, in un’area attrezzata del comando della polizia municipale. Il piano di videosorveglianza, è suddiviso in tre lotti di esecuzione, ma si prospetta di andare a coprire l’intero territorio comunale. Questo sistema dovrà controllare tutte le strade in entrata e in uscita dalla cittadina, le aree verdi, e i luoghi di svago. Massima attenzione sarà prestata al patrimonio pubblico e privato, per tranquillizzare la popolazione, e tutelare l’incolumità pubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X