Quantcast
facebook rss

Abascal: «Voglio un Ascoli
propositivo e offensivo,
un gruppo unito e affiatato»

SERIE B - Il nuovo trainer: «Anche i giovani potranno essere utili. In Primavera hanno fatto bene. Ora pensiamo alla Cremonese, tutto il testo viene dopo»
...

Abascal torna ad allenare la Primavera

«Dovremo pensare ad una partita alla volta e concentrare tutte le attenzioni sulla prossima senza andare altre. Voglio una squadra con mentalità offensiva, in grado di fare possesso palla al nella metà campo avversaria».

Guillermo Abascal Perez ha le idee chiare e cercherà di trasmetterle ai suoi. Bisognerà poi valutare se sapranno recepirle e applicarle durante la partita. Insomma l’intenzione è quella di allestire un Ascoli duttile e camaleontico. Guillermo Abascal ha illustrato le linee guida del nuovo Ascoli nel corso della diretta facebook “Gli avvocati del diavolo”.

«Non avremo un solo modulo tattico ma giocheremo in base alle necessità della partita e alle caratteristiche degli avversari – spiega il tecnico spagnolo – difficoltà a farmi seguire da giocatori più grandi? Direi di no. A Zurigo, a 29 anni, ho allenato Ledesma, ex Lazio, che ne aveva 37. E non ci sono stati problemi».

Infine i giovani. «Ne ho portato alcuni in prima squadra. Potranno essere utili. Per me sono tutti uguali: giovani e anziani. Gioca chi merita e sarà mio compito valutare. Questi ragazzi in Primavera hanno dimostrato di avere buone qualità, e ce ne sono anche altri che hanno valori. Potranno essere la risorsa in più dell’Ascoli. Ma ora pensiamo alla partita con la Cremonese, tutto il resto viene dopo».

Bru.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X