Quantcast
facebook rss

Carabinieri, 206° della fondazione:
una cerimonia
alla caserma “Piermanni”

ASCOLI - Nel rispetto delle regole del distanziamento, presenti solo il comandante provinciale, colonnello Ciro Niglio, e il prefetto Rita Stentella. Hanno reso omaggio ai Caduti con la deposizione di una corona. Tutti i dati dell'Arma relativi all'attività svolta nell'ultimo anno nel Piceno
...

Il prefetto Stentella e il colonnello Niglio davanti al cippo dei Caduti, nella caserma “Piermanni” di Ascoli

Una cerimonia anomala, sobria, come impongono le regole del distanziamento dovute alla pandemia Coronavirus, quella che stamattina si è svolta ad Ascoli nella caserma intitolata al maresicallo capo Sergio Piermanni. E’ lì che si è svolta quella che ha celebrato il 206° della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, con la deposizione di una corona al cippo dei Caduti, presenti solo il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Ciro Niglio, e il prefetto di Ascoli Rita Stentella.

Il colonnello Ciro Niglio, comandante provinciale dei Carabinieri (Foto Vagnoni)

Nell’occasione il Comando provinciale dei Carabinieri ha fornito i dati dell’attività svolta nell’ultimo anno su tutto il territorio della provincia di Ascoli.

Partendo dall’attualità, sono stati più di 500 i controlli svolti durante l’emergenza Coronavirus, con 55 pattuglie giornaliere su tutti i centri del Piceno che hanno controllato oltre 90.000 persone e 60.000 mezzi. Il che ha contribuito a un calo dei delitti del 27,8%. Nonostante questo, non sono mancati gli arresti (150 persone) e le denunce (300).

In particolare, c’è stata una diminuzione del 41,3% dei furti e delle rapine (9, di cui 7 scoperte), di cui nessuna ai danni di banche e uffici postali.

Nell’ambito della lotta allo spaccio di droga, le persone arrestate sono state 29, quelle denunciate 109 e quelle segnalate alla Prefettura come assuntrici di sostanze stupefacenti 84. Tre i chili di droga sequestrati.

La caserma “Piermanni” (Foto Vagnoni)

Per quanto concerne gli arresti, viene sottolineata l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di San Benedetto che nell’ottobre 2019 fecero scattare le manette ai polsi di 4 persone che rifornivano i tossicodipendenti locali e dell’hinterland. Operazione che portò al rinvenimento e sequestro di 150 grammi di eroina.

A seguire, l’indagine dei Carabinieri di Ascoli che il 27 novembre 2019 arrestarono tre giovani accusati di lesioni aggravate in concorso. Erano i responsabili della brutale aggressione avevenuta nella notte tra il 5 e 6 agosto 2019, durante i festeggiamenti patronali di Sant’Emidio, ai danni di due studenti universitari.

E poi l’arresto del 17 ottobre 2019 quando i Carabinieri di Ascoli assicurarono alla giustizia un 57enne per reiterate minacce gravi nei confronti dei suoi vicini di casa. Nell’occasione i militari rinvenirono anche un fucile semiautomatico calibro 12 con matricola abrasa, canne tagliate e puntatore artigianale, completo di caricatore con sei cartucce.

Il prefetto Rita Stentella (Foto Vagnoni)

Questo 206° della fondazione dell’Arma dei Carabinieri coincide con il centenario (5 giugno 1920) della concessione della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra dell’Arma (nata come “Corpo dei Carabinieri reali” il 13 luglio del 1814) per il valore dimostrato e il sangue versato durante la Prima Guerra Mondiale.

E infatti, sempre questa mattina, a Roma, il ministro della Difesa (Lorenzo Guerini), il capo di Stato Maggiore della Difesa (generale Enzo Vecciarelli), il comandante generale (generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri) e i presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Opera nazionale di assistenza per orfani dei militari dell’Arma, hanno onorato la ricorrenza rendendo omaggio ai Caduti con la deposizione di una corona d’alloro al Sacrario del Museo Storico dell’Arma.

L’Arma dei Carabinieri garantisce la sicurezza degli italiani grazie alla capillare diffusione, su tutto il territorio nazionale, di oltre 4,500 Stazioni e Tenenze territoriali, alle quali si aggiungono circa 1.000 Stazioni Forestali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X