facebook rss

Arquata Potest
torna a “smarracciare”:
ripulito il sentiero
tra Piedilama e Borgo

IL PROGETTO di completamento del Grande Anello fatto di tracciati e antiche vie procede sempre più spedito. I ragazzi dell'associazione si sono riuniti nella giornata di domenica per mettere su l'ennesimo mattoncino. Entro l'estate l'iter arriverà a conclusione

Anche loro sono tornati all’opera. Marraccio alla mano, sul campo. Come sempre. I ragazzi di Arquata Potest hanno messo un altro mattoncino sul recupero dell’antica Salaria Gallica, con l’obiettivo di completare il grande anello nel più breve tempo possibile.

I ragazzi all’opera

Hanno approfittato della domenica di sole e per la prima volta dopo mesi si sono di nuovo riuniti, stavolta per ripulire e l’antico sentiero tra Piedilama e Borgo di Arquata. un tracciato che si sviluppa sul versante del Monte Ceresa, ai piedi del Vettore e con spettacolari viste sui Monti della Laga.

Si tratta dell’ennesima via riportata alla luce di questo lungo percorso volto al completamento del Grande Anello di Arquata, per cui mancano ancora due itinerari e che con tutta probabilità verrà terminato entro l’estate. Un grande lavoro da tutti i punti di vista, un segno di speranza e di ripartenza. I cui tracciati sono consultabili e scaricabili sul sito www.arquatapotest.it.

Come sempre guidati dal buon Vittorio Camacci, ieri hanno prestati la loro opera meritoria Vincenzo Nespeca, Andrea Ferretti, Giacomo Stoppo, Paolo Izzi, Francesca Olini, Salvatore Ambrosi, Silvestro Bucciarelli, Berardino Camacci, Marco e Riccardo Locatelli, Danilo Giuliani, Emanuele Virgulti, Andrea Izzi e Carlo Ambrosi.

Lu. Ca.

Tra i castagneti del Monte Rapino Ancora un sentiero recuperato da Arquata Potest

 

Il Natale di “Arquata Potest” Riaperto il sentiero tra Tufo e Pescara

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X