facebook rss

Coppia in manette
per l’omicidio di Cianfrone
Luciani: «Siamo esterrefatti»

SPINETOLI - Il sindaco interviene a poche ore dal fermo di Giuseppe Spagnulo e Francesca Angiulli, entrambi residenti a Pagliare: «Capita tutti i giorni di sentire certe notizie ma quando ti toccano da vicino è diverso. Speriamo che venga presto fuori la verità»

«Siamo esterrefatti e turbati. Capita tutti i giorni di sentire certe notizie ma quando poi ti toccano da vicino è diverso. Speriamo che venga presto fuori la verità». A parlare è il sindaco di Spinetoli Alessandro Luciani, a poche ore dall’arresto di Giuseppe Spagnulo (55 anni, operaio comunale) e Francesca Angiulli (50 anni), coppia residente a Pagliare fermata con l’accusa di avere ucciso l’ex maresciallo Carabinieri Antonio Cianfrone lo scorso 3 giugno con quattro colpi di pistola lungo la pista ciblabile, mentre faceva jogging.

Il sindaco Luciani

«Ovviamente non possiamo non condannare tutta questa situazione -continua il sindaco-. Ci affidiamo alla magistratura perchè va fatta assoluta chiarezza. Spero che la comunità si possa tranquillizzare al più presto, una volta noti i fatti. Voglio rassicurare i cittadini che appena verrà riaperta la pista ciclopedonale attiveremo un servizio di maggior controllo e sicurezza»

Svolta nell’omicidio Cianfrone, i dettagli delle indagini che hanno portato al fermo dei coniugi Spagnulo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X