Quantcast
facebook rss

Nel Piceno solo due positivi
in attesa di essere dichiarati guariti
Al “Mazzoni” sventola: «Grazie!»

CORONAVIRUS - Autori del gesto di gratitudine nei confronti degli operatori sanitari, i ragazzi delllo "Strakaos", gruppo di tifosi dell'Ascoli Calcio. Nelle Marche un altro giorno senza decessi. Gli aggiornamenti del Sisp e del Gores di regione e provincia, dove la situazione migliora di giorno in giorno. Ecco i motivi
...

 

Sono solo 2 adesso i positivi al Coronavirus nel Piceno. 

E sono in attesa del secondo tampone per essere dichiarati guariti.

Lo conferma il servizio di Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5.

La meta è sempre più vicina.

Determinante è stato anche il fatto che da quasi tre settimane non si registrano nuovi casi di contagio.

Con 290 persone in tutto che si sono ammalate con il Sars Cov 2, la provincia di Ascoli è quella che ha registrato molti meno casi rispetto al resto delle Marche.

L’epidemia è arrivata più tardi, l’Area Vasta 5 ha avuto un po’ più di tempo per prepararsi all’ondata che però è stata contenuta.

Ha vinto la prassi, certosina, di tracciare tutti i contatti avuti dalle persone che via via erano conclamate positive al Coronavirus ed isolarle.

Il merito, più volte riconosciuto da tutti i vertici della Sanità picena e da quella regionale, va senza dubbio al Sisp, diretto dal dottor Claudio Angelini.

Ma anche a come sono stati gestiti i protocolli per gli accessi alle strutture ospedaliere.

Al “Mazzoni” di Ascoli è stata introdotta, unica nelle Marche, la buona prassi di sottoporre a Tac anche i sintomatici risultati negativi al tampone. E a tampone bronco aspirato se l’esame diagnostico suscitava dubbi.

E’ evidente che tutto questo non è passato inosservato ai cittadini che continuano a manifestare gratitudine nei confronti degli operatori sanitari del Piceno.

Medici e infermieri che si sono recati al lavoro al “Mazzoni” di Ascoli qualche giorno fa sono stati accolti da una bella sorpresa: uno striscione affisso sul cancello dell’ospedale.

Gli autori, i membri del gruppo di tifosi dell’Ascoli Calcio “Strakaos”.

Sempre di meno anche coloro che sono attualmente in quarantena: 24, di cui soltanto 5 con sintomi e uno è un operatore sanitario. Il dato è del Gores (vedi tabella sotto).

L’isolamento è per quelli che sono entrati in contatto con il virus e pertanto a rischio di contrarre la malattia nei 15 giorni successivi.

 

Nelle Marche, nelle ultime 24 ore, non si sono registrati decessi. Ancora una buona notizia (vedi tabella del Gore sotto).

 

Clicca per ingrandire

 

 

Clicca per ingrandire

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X