Quantcast
facebook rss

«Sapeva riempire
la solitudine delle persone»
L’ultimo saluto a Luigino Nespeca

OFFIDA - Dolore e lacrime al Santuario del Beato Bernardo per i funerali dello stimatissimo medico. A dargli l'addio oggi pomeriggio parenti e tanti amici. Presenti anche il sindaco Massa, l'ex presidente della Provincia Rossi e l'ex sindaco di Ascoli Castelli
...

di Simone Corradetti

Dolore e lacrime oggi pomeriggio nel Santuario del Beato Bernardo da Offida, durante il funerale del dottor Luigino Nespeca che si è spento improvvisamente ieri, 10 giugno, a causa di un arresto cardiaco avvenuto nella sua abitazione di via Giacomo Matteotti.

L’arrivo del feretro

I vicini, non vedendolo uscire di casa per recarsi a lavoro, si sono preoccupati, e hanno più volte cercato di contattarlo telefonicamente. Nei minuti successivi, sono stati allertati i familiari e il 118 che ha subito inviato un’ambulanza sul posto, ma per il medico veterinario dell’Area Vasta 5, non c’era più nulla da fare.

Nespeca lascia la compagna Anna Maria, e le sorelle Antonietta e Maria Teresa, a cui era molto legato. Tanti i parenti e gli amici che si sono stretti al dolore della famiglia, e che lo ricordano per il suo grande senso di umanità e per l’impegno nel sociale.

Un momento della funzione

La politica, era stata una grande passione, che lo coinvolse fin da giovanissimo, diventando negli anni novanta vicesindaco di Offida, nella giunta capeggiata da Luciano Agostini, e successivamente nella consultazione elettorale del 2014, come candidato sindaco della lista civica “Officina Offida”, dove fu eletto consigliere di minoranza.

Nelle ultime elezioni comunali del 2019, è stato tra i fondatori della lista “Obiettivi comuni per Offida”; i suoi consiglieri lo hanno ricordato con grande affetto e stima per l’impegno profuso in questi anni di intenso lavoro. Da sempre era impegnato nelle iniziative dell’Anpi. Presenti alla funzione religiosa, il sindaco di Offida Luigi Massa, l’ex presidente della Provincia Massimo Rossi e l’ex sindaco di Ascoli Guido Castelli.

Luigino Nespeca

«Cristo ci ha scelto come suoi discepoli, e Luigino sapeva riempire la solitudine delle persone con la compagnia». Sono alcune delle parole più significative del parroco dei Cappuccini fra Giacomo Rotunno durante l’omelia. Infine, la lettera di un giovane nipote che lo ha ricordato per la sua cultura, e per capacità nel coinvolgere la gente.

Offida in lutto per l’improvvisa morte del dottor Luigino Nespeca

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X