facebook rss

Ascoli, che brutta ripartenza:
Abascal deve trovare i ripari
già da domenica con il Perugia

SERIE B - Bianconeri adesso davvero in piena zona playout. Contro la Cremonese prestazione deludente e sconfitta meritata. Contro gli umbri dell'ex Cosmi sarà vietato sbagliare. Padoin non ci sarà: squalificato per un turno

Petrucci e Brosco: alle loro spalle la Curva Sud demolita

di Bruno Ferretti

L’Ascoli ha cominciato male la terza e ultima fase del campionato. La netta sconfitta in casa con la Cremonese complica i piani in chiave salvezza. Se il campionato finisse oggi, Ascoli e Venezia, appaiate a quota 32, dovrebbero disputare i playout, mentre Trapani, Livorno e Cosenza sarebbero retrocesse in Serie C.

Abascal nella sua prima al “Del Duca”

La squadra di Abascal ha subìto l’avversario senza reagire in maniera efficace. Il tecnico spagnolo, subentrato a Stellone, sognava un ben diverso esordio. I tifosi ascolani anche. Molto importanti, per non dire decisive, le prossime due partite: domenica 21 giugno (ore 20,30) al “Del Duca” contro il Perugia e venerdì 26 (sempre in notturna) a Venezia. Il Perugia dell’ex Cosmi in classifica ha 36 punti e insegue ancora un traguardo playoff.

Tornando alla Cremonese, dubbi sono sorti sulla mancata utilizzazione di Scamacca dal primo minuto e la sostituzione di Gravillon dopo appena mezz’ora. Il francese c’è rimasto male, e non lo ha nascosto. Così come ha fatto Morosini nella ripresa quando è stato sostituito dal giovane D’Agostino mentre stava giocando bene e davanti era il più attivo. Abascal a fine gara ha detto che l’attaccante accusava i crampi. Molto in sordina le prestazioni di Trotta e Ninkovic: da entrambi è lecito aspettarsi di più, perché è nelle loro possibilità.

Padoin contro la Cremonese

PADOIN SQUALIFICATO – Il giudice sportivo ha inflitto una giornata di squalifica a Simone Padoin, ammonito contro la Cremonese, al quinto cartellino giallo da inizio stagione. Due giornate di stop anche per il fisioterapista bianconero Emiliano Di Luigi, espulso al 23′ della ripresa perchè “ha rivolto al direttore di gara espressioni ingiuriose”. Restano in diffida Cavion e Pucino. Al posto di Padoin sulla fascia potrebbe giocare Sernicola, mentre Andreoni dovrebbe sostituire Pucino infortunato.

L’arbitro Sacchi

ARBITRA SACCHI DI MACERATA – Ascoli-Perugia sarà diretta dal maceratese (di Treia) Juan Sacchi, assistenti Oreste Muto di Torre Annunziata e Thomas Ruggieri di Pescara, quarto ufficiale Giacomo Camplone di Pescara. Nel campionato 2017-2018 Sacchi ha diretto l’Ascoli nella vittoriosa (1-2) trasferta di Novara.

Delude il primo Ascoli di Abascal: la Cremonese si impone (1-3) ed effettua l’operazione sorpasso

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X