Quantcast
facebook rss

Il Pd ad “Ascolto & Partecipazione”:
«Condividiamo una piattaforma
di azioni e principi comuni»

ASCOLI - Angelo Procaccini e Francesco Ameli, segretario e capogruppo ascolani dei dem: «Sono principi da sempre la base ideale dell'azione politica delle forze di centrosinistra»
...

«Da sempre il nostro spirito di responsabilità ci spinge a lavorare per il bene della città e dei suoi cittadini. Siamo altresì altrettanto convinti sia necessario farlo, insieme ai cittadini ed alle forze dell’opposizione nei quartieri, nelle associazioni che ci vedono impegnati, e, in Consiglio comunale, in collaborazione con le altre forze, ed in particolare con Ascolto&Partecipazione, alla quale ci legano forti elementi di vicinanza ed identitari».

Francesco Ameli e Angelo Procaccini

Lo affermano Angelo Procaccini e Francesco Ameli, segretario e capogruppo ascolani del Partito Democratico, che poi aggiungono: «Riconosciamo un ruolo a chi, come noi, vuole dare uno slancio ed un respiro diverso alla città rispetto alle promesse vuote ed ai facili slogan dell’Amministrazione Fioravanti».

«Per questo non ci è difficile ribadire agli amici di A&P che, quanto espresso dal vice presidente del consiglio comunale Pietro Frenquellucci, non solo interpreta pienamente il pensiero  del Partito Democratico ma ha anche costituito la base del pensiero comune delle componenti civiche ed ispirate a partiti che insieme hanno intrapreso il percorso poi sfociato nella candidatura di Frenquellucci».

Pietro Frenquellucci (Foto Vagnoni)

«Chiarito questo punto – proseguono Procaccini e Ameli – manifestiamo sin da subito agli amici di Ascolto&Partecipazione la nostra disponibilità a condividere una piattaforma di azioni e principi comuni, che sono da sempre la base ideale dell’azione politica delle forze di centrosinistra, da trasformare, nei prossimi mesi, in iniziative da intraprendere, nei luoghi istituzionali ma anche tra i cittadini, per il rilancio della città e per l’affermazione dei diritti di quanti troppo spesso sono ignorati da questa amministrazione, relegati al ruolo di comparse o invisibili agli occhi di chi è attento a privilegiare il benessere di pochi».

«Il centrosinistra unito non può non assumersi la  responsabilità di rappresentare e dare voce a quella ampia fascia della città  che non si riconosce nelle logiche e scelte della Destra che da oltre un ventennio è al governo di Ascoli.
Se mai ci sono stati – concludono i due esponenti del Pd ascolano – oggi non ci sono più motivi per marciare divisi mentre sono invece sempre più impellenti le ragioni di un superamento dei contrasti e delle  incomprensioni che hanno caratterizzato un recente passato».

«Politicamente debole»: lo dicono del sindaco Fioravanti “Ascolto & Partecipazione”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X