facebook rss

Le morti sospette alla Rsa:
l’infermiere ha incontrato gli avvocati
in vista del ricorso
al Tribunale del Riesame

ASCOLI - I legali Luca Filipponi e Tommaso Pietropaolo si sono recati questa mattina in carcere per incontrare Leopoldo Wick. Tra mercoledì e giovedì sarà depositata l'istanza al Tribunale del Riesame di Ancona

L’avvocato Filipponi

Nuovo incontro questa mattina al carcere di Marino del Tronto tra l’infermiere Leopoldo Wick e gli avvocati Luca Filipponi e Tommaso Pietropaolo per studiare la strategie difensiva di fronte alle accuse mosse dalla Procura. C’è da presentare, infatti, il ricorso al Tribunale del Riesame di Ancona per chiedere la scarcerazione o quantomeno l’attenuazione della misura detentiva in corso ormai da una settimana (leggi l’articolo). L’infermiere è apparso tranquillo ai legali. Si trova in isolamento all’interno del supercarcere.

Il ricorso sarà presentato tra mercoledì e giovedì in linea con i termini previsti dalla legge (10 giorni dalla notifica dell’ordinanza) per poi arrivare alla fissazione dell’udienza. «Indizi, ma niente prove», è quello che ripetono i legali di Wick (leggi l’articolo) alle prese comunque con un’indagine che non è formalmente ancora finita e che potrebbe riservare altre sorprese.

rp

Morti sospette nella residenza per anziani: infermiere finisce in manette Avrebbe ucciso 8 persone

Le morti sospette nella Rsa, l’infermiere non risponde al giudice I legali: «Indizi, ma non ci sono prove»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X