facebook rss

Trasporti pubblici,
rimborsi per gli abbonamenti
non utilizzati per Covid

LA REGIONE ha annunciato il risarcimento tramite voucher da richiedere entro il 31 luglio. Da domani saranno disponibili sui siti internet delle aziende di autobus i modelli e gli strumenti per fare istanza. Presto anche per i treni

CircolareC_Autobus_FF-1-650x434

 

Rimborsi per il trasporto pubblico, «iniziano le procedure per il ristoro degli utenti che non hanno potuto usare i mezzi a causa del Covid».

A dirlo l’assessore ai Trasporti Angelo Sciapichetti.

«Dopo un lungo confronto tra le parti, regionali e nazionali, dovuto anche ad una norma largamente interpretabile che potrebbe cambiare nel suo iter di conversione in legge, abbiamo messo a punto un modello marchigiano.

La Regione ha voluto fare un lavoro di coordinamento per ottenere modalità di ristoro univoco per tutti i cittadini marchigiani e non creare disparità.

Considerando anche le posizioni della Conferenza delle Regioni per tenere una linea il più possibile comune».

Il rimborso avverrà attraverso un voucher emesso dalle aziende di trasporto a tutti gli utenti che ne faranno domanda con i modelli e le modalità messe a disposizione dalle stesse nei propri siti internet e punti informativi.

E’ importante chiederli entro il 31 luglio per ottenere i buoni in tempo utile per essere utilizzati per la campagna abbonamenti scolastica.

Da domani, 26 giugno, saranno quindi disponibili sui siti internet delle aziende di trasporto autobus i modelli e gli strumenti per fare istanza.

Per gli abbonamenti ferroviari serviranno ancora pochi giorni per mettere a punto i sistemi di raccolta delle domande vista l’integrazione con la rete nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X