Quantcast
facebook rss

Ciip spa, ok al bilancio con l’utile record
nonostante la crisi idrica
Giovanni Celani è il nuovo direttore

ASCOLI - I sindaci hanno approvato all'unanimità i conti del 2019. Il presidente Alati li ringrazia: «Sono la parte portante della società». Ufficializzata la nomina del nuovo dg dopo le anticipazioni delle scorse settimane
...

L’assemblea dei soci

di Renato Pierantozzi

Via libera all’unanimità, oggi pomeriggio, al bilancio consuntivo 2019 della Ciip spa (leggi l’articolo) da parte dei sindaci soci presenti per il 91,28% delle quote. Proprio ai sindaci è andato il plauso del presidente Giacinto Alati che li ha definiti, testualmente “parte portante” della Ciip che, “con lealtà e sacrificio hanno contribuito a far diventare l’Azienda un’importante realtà territoriale”. Poi Alati è passato alla presentazione del nuovo direttore generale, Giovanni Celani, la cui nomina era nell’aria da mesi (leggi l’articolo), per poi lasciare spazio al dirigente dell’area risorse,

Giovanni Celani

Cesare Orsini e alla responsabile del Servizio Ragioneria, Angela Maria Domizi, per l’illustrazione del Bilancio Consuntivo. I conti, al 31 dicembre scorso, si sono chiusi con un risultato positivo netto pari a 5.993.709 euro, un dato rilevante, secondo la Ciip, considerato il persistente stato di crisi idrica ed altre situazioni tecnico/economico che l’azienda si è trovata a fronteggiare. «L’utile conseguito -informa il presidente Alati- garantisce la solidità patrimoniale e dell’azienda, il mantenimento degli indici finanziari e la sostenibilità degli investimenti previsti nel Programma degli interventi. Nell’anno 2019 sono stati realizzati investimenti per il Servizio Idrico Integrato pari ad 17.609.437 euro e complessivamente nel periodo di affidamento 2003/2019, l’Azienda ha realizzato 235 milioni di investimenti su tutto il territorio gestito di cui 188 milioni  pari all’80% del totale, negli ultimi 10 anni». L’azienda non si ferma e non si crogiola sugli allori, ma ha già fissato gli altri obiettivi da centrare: contratti di Rete e collaborazione con gestori SII (servizio idrico integrato) delle Marche; gara di progettazione in corso di appalto per il nuovo Acquedotto del “Pescara d’Arquata” rifacimento adduttrice 1°fase funzionale; interconnessione acquedottistica delle Ato 3, 4 e 5 “Anello dei Sibillini”: in fase di preparazione degli atti per la gara di progettazione dell’opera destinata a diventare la dorsale idrica dalla quale gli acquedotti esistenti deriverebbero le portate da convogliare alle reti distributive locali; processi efficienti di smaltimento e trattamento fanghi; qualità dell’ambiente e bandiere Blu; realizzazione di n.3 nuovi collettori per l’alta, media e bassa vallata dell’Aso; ottimizzazione costi energetici. Dopo l’approvazione il Documento di bilancio sarà pubblicato sul sito aziendale.

Ciip spa: bilancio in utile per 6 milioni, ma le sorgenti si sono quasi dimezzate

Ciip spa, primo ok al bilancio 2019 Piero Celani: «L’acqua del Pescara non vada solo a Fermo»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X