facebook rss

La Cgil piange Stelio Bartolomei,
una vita per i diritti
dei più deboli

SAN BENEDETTO - E' scomparso il "Maestro", volto storico della sinistra e della Camera del Lavoro dove era stato segretario dei metalmeccanici e degli agroalimentaristi. I compagni del sindacato: «Vogliamo ringraziarlo per aver speso le sue competenze, la sua grinta, la sua voglia di giustizia sociale, dentro la nostra Organizzazione per tutta la vita». I funerali sabato alle 16,30 alla chiesa dei Padri Sacramentini

A sinistra Stelio Bartolomei con il suo successore alla guida della Flai, Daniele Lanni nel 2017 durante il passaggio di consegne

«Una vita per i diritti dei più deboli e al servizio dei suoi ideali, grazie di tutto Stelio». Così la Cgil provinciale ricorda Stelio Bartolomei, storico esponente della Camera del Lavoro e della sinistra sambenedettese, venuto a mancare la notte scorsa all’età di 67 anni. Dai metalmeccanici della Fiom fino all’agroalimentare della Flai e l’impegno nella segreteria provinciale: Bartolomei è stato una colonna portante del sindacato. «Il suo profondo senso di appartenenza -afferma la Cgil provinciale- alla causa del lavoro e agli ideali della sinistra hanno mosso tutte le sua battaglie, sindacali e politiche, sempre nella profonda e quotidiana convinzione che un mondo diverso fosse possibile e necessario. Stelio era un punto di riferimento per i lavoratori e le lavoratrici di San Benedetto, che si affollavano da sempre fuori al suo ufficio per chiedere consigli sul proprio lavoro, sulla pensione, su tutte le norme giuslavoristiche di cui Stelio era, come veniva chiamato dai compagni della Cgil, “Maestro”. La sua immensa generosità nei confronti dei lavoratori e della Cgil è solo uno dei mille vuoti incolmabili che Stelio ci lascia. Vogliamo ringraziarlo -concludono i sindacalisti- per aver passato una vita al servizio dei più deboli e aver speso le sue competenze, la sua grinta, la sua voglia di giustizia sociale, dentro la nostra Organizzazione per tutta la vita. Grazie compagno Stelio Bartolomei, che la terra ti sia lieve». I funerali si svolgeranno domani, sabato 4 luglio, alle ore 16,30 alla chiesa dei Padri Sacramentini a San Benedetto.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X