Quantcast
facebook rss

Scacco matto alla banda dei Rolex: dal Fermano alla Liguria, la Polizia incastra i pendolari del crimine

FERMO - In manette tre persone, due uomini e una donna, di origine rumena bloccate a Imperia. Le indagini della Squadra Mobile della Questura hanno permesso di recuperare l'orologio di pregio sottratto nella gioielleria
...

Hanno rubato un orologio Rolex da 12.000 euro in una gioielleria del Fermano. E da lì si sono spostati in Liguria. Ma ormai il loro destino era segnato. La Squadra Mobile della Questura di Fermo era già, infatti, sulle loro tracce.

E così nel giro di pochi giorni dall’inizio delle indagini per tre persone si sono aperte le porte del carcere.

I due, una donna ed un uomo, ben vestiti, sono entrati in una gioielleria del litorale fermano per effettuare degli acquisti. Sembravano interessati ad alcuni orologi esposti in vetrina che hanno chiesto di provare.

Mentre l’uomo è riuscito a distrarre il commerciante, la donna ha nascosto in borsa uno degli orologi. Poi, con calma, hanno salutato allontanandosi senza acquistare nulla, con la promessa di tornare dopo poco.

A quel punto il gioielliere si  è accorto del furto del Rolex. Ha subito chiamato il 113 e i poliziotti della Squadra Mobile hanno acquisito tutte le informazioni per risalire all’identità dei ladri. Si trattava di una banda formata dalla coppia e un terzo componente che li attendeva a bordo di un’auto.

Le immagini delle videocamere di sorveglianza hanno permesso agli investigatori di seguire parte del tragitto dell’auto. E sono stati immortalati anche i volti che, grazie alle banche dati a disposizione, hanno consentito di identificarli.

Poi grazie anche alla collaborazione di Squadre Mobili di alcune città di frontiera (il gioielliere ha riferito di un accento straniero dei due) sono stati individuati dalla Polizia di Imperia, in Liguria, che ha rintracciato il veicolo segnalato. A bordo tre rumeni quarantenni, con precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Uno di loro aveva al polso addirittura l’orologi rubato nelle Marche, a centinaia di chilometri. Al polso della donna, invece, un altro orologio di pregio del valore di circa 6.500 euro, frutto di un altro colpo messo a segno in provincia di Grosseto, in Toscana.

A quel punto la Procura della Repubblica di Imperia ha convalidato il fermo del trio e gli orlogi, sequestrati dalla Polizia, sono stati restituiti ai proprietari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X