Quantcast
facebook rss

Furto e soldi falsi alla ferramenta Fenati:
il giudice concede il rito abbreviato
al truffatore napoletano

ASCOLI - I fatti risalgono al dicembre scorso quando un uomo si introdusse nel negozio di famiglia del campione di motociclismo pagando con banconote contraffate e prelevando dalla cassa
...

di Renato Pierantozzi

Si terrà il 9 novembre prossimo il processo, con rito abbreviato, al 53enne napoletano (B.L. le sue iniziali) accusato di aver rubato soldi e materiali oltre ad aver pagato con soldi falsi alla ferramenta “Fenati”, in via Trebbiani ad Ascoli. I fatti risalgono al dicembre scorso e ad accorgersi del misfatto fu il campione di motociclismo e nipote (omonimo) del titolare, Romano Fenati, grazie anche alle immagini di videosorveglianza presenti all’interno del punto vendita.

Romano Fenati

La denuncia fu poi presentata dalla mamma Sabrina, legale rappresentante della ditta. Il ladro, difeso dagli avvocati Silvia Morganti e Umberto Gramezi, fu poi arrestato nel febbraio scorso (leggi l’articolo) nell’hinterland napoletano.

Questa mattina i difensori hanno chiesto il processo con rito abbreviato che è stato accordato dal giudice Matteo Di Battista che ha poi rinviato l’udienza a novembre per la discussione e la sentenza.

Romano Fenati fa arrestare il ladro che aveva derubato il nonno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X