facebook rss

“Fotogrammi d’arte” raddoppia
Tra gli ospiti c’è Stefano Fresi

CASTIGNANO - La rassegna di cinema si apre anche alla letteratura. Dal 10 al 13 agosto quattro serate con proiezioni e ospiti. Il prgramma stilato dal direttore artistico Fioravanti ancora top secret. Sicura la presenza dell'attore di "Smetto quando voglio"

Tra le molte brutte notizie che il 2020 ci ha lasciato in dote, qualche nota positiva per la vita sociale e culturale la si può scorgere in piccoli segnali provenienti dall’entroterra Piceno. L’annuncio da parte del Comune e della ProLoco di portare avanti la rassegna cinematografica “Fotogrammi d’arte” è senz’altro una felice dimostrazione della volontà di ripartire.

L’attore Sterano Fresi

«La rassegna non solo si farà, ma si apre anche alla letteratura -conferma il direttore artistico Andrea Fioravanti-. Il famoso interrogativo posto negli anni difficili del dopoguerra dal grande Mike Bongiorno “Lascia o raddoppia?” ci vede rispondere con decisione: raddoppia. Oltre ai previsti incontri con registi, attori e altri addetti ai lavori del mondo del cinema, vi saranno aperitivi letterari e dibattiti con gli scrittori che presenteranno le loro opere nell’accogliente cornice castignanese».

Il via il 10 agosto chiusura il 13 agosto. Quattro serate ricchissime che inizieranno alle 19 nei luoghi di ritrovo giovanili in cui autori del calibro di Gianluca Brundo, Giovanni Dozzini, David Laurenzi più un super ospite a sorpresa presenteranno nei luoghi della movida castignanese i loro romanzi.

La serata proseguirà poi in pieno centro, nella splendida piazza castignanese, per fruire del film in sicurezza attraverso il distanziamento che le norme anti Covid  impongono e che la manifestazione intende rispettare nella maniera più rigida possibile. Ed è per questo che tutte le presentazioni letterarie o cinematografiche si svolgeranno in luoghi aperti.

La parte cinematografica, come da tradizione, assicura moltissime sorprese, quattro film della stagione in corso con super ospiti che verranno svelati durante la presentazione ufficiale, ma viste le personalità del mondo del cinema, della comunicazione e della cultura che si sono alternate negli anni (Marco Bellocchio, Paolo Genovese, Pupi Avati, Riccardo Milani e sua moglie Paola Cortellesi, Daniele Luchetti, Francesco Amato, Luis Nero, l’attrice Silvia D’Amico, la giornalista del Tg1 Maria Soave, lo scrittore Valerio Massimo Manfredi, lo storico medievista Franco Cardini e ed altri ancora) anche le serate riguardanti il cinema saranno scoppiettanti.

Già annunciate le presenze del critico cinematografico Simone Rossi, di Giuseppe Bonito regista del bel film Figli, del giovane Francesco Fanuli autore de Il Regno, uscito solo in piattaforma e in anteprima a Castignano accompagnato dalla straordinaria presenza dell’attore Stefano Fresi in una serata ricca di “personaggi da medioevo”.

«Una giornata sarà interamente dedicata alla storia medioevale, per omaggiare ciò che ha dato lustro al nostro borgo negli ultimi trent’anni. Templaria Festival è un pezzo di cuore di ogni singolo abitante di Castignano, dunque è giusto che ogni manifestazione la ricordi e la supporti –prosegue Fioravanti –. Da ultimo ci tengo a ricordare che quest’anno il team degli organizzatori si è arricchito di molti giovani che partecipano gratuitamente e con entusiasmo all’iniziativa affiancando i collaboratori storici. Non va dimenticato però che senza il supporto di figure come il presidente Giancarlo Colletta e la vicepresidente Rosaria Tomassini della ProLoco e il sindaco Fabio Polini questa manifestazione non si potrebbe fare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X