facebook rss

Crisi idrica, nuove chiusure
dal 5 agosto: ecco dove

ACQUA - Il presidente della Ciip spa sollecita i sindaci ad emanare le ordinanze anti spreco. La raccomandazione ai cittadini è di utilizzare l’acqua con oculatezza e per le sole esigenze igienico - potabili. «Alla Polizia Municipale è stato chiesto di vigilare sul corretto uso della risorsa idrica e di applicare ai trasgressori le sanzioni»

Come anticipato dal direttore generale della Ciip spa, Giovanni Celani, i serbatoi del Piceno e del Fermano, riforniti dall’acquedotto del Pescara si stanno svuotando (leggi qui).

La crisi idrica si è aggravata e si rende necessaria la chiusura notturna di altri contatori.

«Data la precaria situazione dell’approvvigionamento – sottolinea in una nota il presidente della Ciip Giacinto Alati si è richiesto a tutte le Amministrazioni comunali e alle Prefetture del Piceno e del Fermano di sensibilizzare l’utenza al contenimento dei consumi, chiedendo la pubblicazione di idonee ordinanze sindacali e raccomandando a tutta la cittadinanza di utilizzare l’acqua con oculatezza e per le sole esigenze igienico – potabili, specificando che utilizzi non consentiti, quali innaffiare orti e giardini, cortili, lavare automezzi, pulire strade, marciapiedi con l’acqua potabile, sono proibiti.

Il presidente della Ciip spa Giacinto Alati

Si è richiesto inoltre alla Polizia Municipale di vigilare sul corretto uso della risorsa idrica e di applicare ai trasgressori le sanzioni normativamente previste».

Da domani 5 agosto dalle 22 alle 6,30 ecco dove cesserà l’erogazione dell’acqua:

Acquasanta Terme: centro urbano, frazione Santa Maria, Castel di Luco, frazione Centrale, frazione Paggese;
Spinetoli: centro urbano;

Castel di Lama: Villa Chiarini, Piattoni, Forcella, Cabbiano, Valentino, Villa Sambuco, Casette, via della Liberazione;
Colli del Tronto: centro urbano e Villa San Giuseppe;
Castignano: centro urbano;
Rotella: centro urbano;
Roccafluvione: centro urbano;
Ascoli Piceno: frazione Mozzano;
Offida: zona San Lazzaro;
San Benedetto del Tronto: contrada Marinuccia e parte alta della zona ascolani, zona Ponte rotto e zona industriale Acquaviva;
Monsampolo: centro urbano;
Montalto: centro urbano;

Montedinove: centro urbano;
Ripatransone: centro urbano;

Castorano: centro urbano, San Silvestro e Gaico;
Spinetoli: frazione Pagliare;
Offida: centro urbano e zona Cappuccini;
Acquaviva Picena: centro urbano, contrade San Vincenzo e Colle in su;
Monteprandone: frazioni Centobuchi e Stella di Monsampolo;

Leggi qui l’elenco completo dei serbatoi che verranno chiusi nel Piceno e nel Fermano

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X