Quantcast
facebook rss

Notte di San Lorenzo,
suggestioni tra Kubrick, Bowie e Interstellar

ASCOLI - Cinesophia lancia lo spettacolo del 10 agosto al teatro Ventidio Basso. Gli interventi del filosofo Simone Regazzoni saranno intermezzati dalla musica della band Factory e dalle immagini di film a tema
...

Giorno di San Lorenzo con filosofia e cinema. Dopo la serata dedicata a Clint Eastwood, torna Cinesophia. Il nuovo spettacolo filosofico-musicale è in programma il 10 agosto alle 21,30 al teatro Ventidio Basso.

Un viaggio immersivo in pieno stile pop, per una data che nell’immaginario collettivo rappresenta un momento magico in cui gli affanni della realtà lasciano il posto alle speranze affidate alle stelle cadenti.

Un’immagine emblematica di “2001 Odissea nello Spazio”

Per l’occasione si intraprenderà un percorso nel cinema toccando 2001 Odissea nello Spazio o Interstellar per scrutare il cielo alla scoperta dell’ignoto. Ma ci si perderà anche nel sogno, come in La La Land. Questo rapporto, tra il cielo interiore della coscienza e il cielo esteriore della volta celeste, sarà il filo conduttore della serata ideata da Lucrezia Ercoli.

Gli interventi del filosofo Simone Regazzoni saranno intermezzati dalla musica della band Factory che porterà alla scoperta dei nuovi mondi con la Space Oddity di David Bowie, con il Rocketman di Elton John, per approdane all’affascinante Blue Moon di Billie Holiday. E non solo. La voce recitante della serata è di Rebecca Liberati, i montaggi cinematografici di Marco Bragaglia e la regia televisiva di Riccardo Minnucci.

Il ritorno ha già esaurito le prenotazioni dei 200 posti previsti (e consentiti dalle normative sulla sicurezza), consumati in un solo giorno. Chi non potrà assistere allo show dal vivo, potrà comunque collegarsi in streaming. La procedura è su www.popsophia.com.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X