facebook rss

Serie B: Perugia retrocede in C,
Pescara salvo ai rigori

SERIE B - Il penultimo verdetto della stagione condanna gli umbri che, dopo aver pareggiato il 2-1 dell'andata, sciupano tutto dal dischetto

Pescara salvo, Perugia in C.  Dopo la gara di andata, vinta dal Pescara 2-1 allo stadio “Adriatico”, nel ritorno del “Curi” il Perugia è riuscito a pareggiare il conto chiudendo 2-1 al 90° dopo il vantaggio di Pucciarelli (Pescara) e le reti di Kouan e Melchiorri per il Perugia.

Il risultato non è cambiato neppure ai supplementari, per cui ci sono voluti i calci di rigore.

Per il Pescara un errore di Galano. Il portiere del Perugia, Fiorillo, li ha invece parati a Buonaiuto e Iemmello. Decisivo per la vittoria il tiro dal dischetto di Masciangelo. Finisce per entrambe le squadre una brutta stagione che all’inizio le vedeva come due compagini in grado di navigare stabilmente in zona playoff. Invece si sono ritrovate a spareggiare per salvarsi.

Al Perugia non sono stati sufficienti tre allenatori e il vice capcannonere della Serie B, Iemmello, che ha segnato ben 19 gol.

PLAYOFF – La doppia finale vede di fronte il Frosinone (ha ribaltato lo 0-1 col Pordenone vincendo 0-2) e lo Spezia che ha fatto fuori il Chievo (2-0 all’andata per i veronesi e 3-1 per i liguri al ritorno). Il 16 agosto si gioca a Frosinone e il 20 a La Spezia.

In caso di parità dopo il doppio confronto, non sono previsti tempi supplementari e rigori: sale in A, con Benevento e Crotone, lo Spezia che ha concluso la regular season con un miglior piazzamento: Spezia terzo, Frosinone ottavo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X