facebook rss

«Picchiato e rapinato al casello
dopo l’incidente con un camion»

VITTIMA un 58enne di Porto Recanati che stava uscendo allo svincolo dell'A14 "Ancona Sud-Osimo". Il racconto: «Mi ha dato un ceffone, poi ha iniziato a chiedermi i soldi prendendomi quello che avevo nel portafoglio». La denuncia ai Carabinieri che sono sulle sue tracce

casello-autostrada-a14-civitanova-FDM-1-325x217

Auto al casello dell’A14

di Laura Boccanera

Minacciato, rapinato e aggredito al casello dopo l’incidente. Vittima un uomo di 58 anni residente a Porto Recanati (Macerata). Si trovava al casello della A14 di Ancona Sud-Osimo quando la sua auto si è scontrata lievemente con un camion all’ingresso della corsia Telepass.

Un piccolo incidente che però ha avuto un esito imprevedibile e che è finito con dieci giorni di prognosi a causa delle botte subìte.

A raccontare la vicenda è la vittima, che ancora fatica a riprendersi da quello choc: «Ci siamo scontrati per una questione di precedenza e siamo scesi per una constatazione del sinistro, ma il camionista, con un accento del sud, ha iniziato a dare di matto, mi ha insultato e minacciato dicendo: “ti spacco la faccia”. L’ho invitato a mantenere la calma, lui ha iniziato a spintonarmi. Ho chiesto aiuto a tre ragazzi che forse sottovalutando la cosa mi hanno consigliato di risalire in auto e andarmene. Ma lui non me lo ha permesso, mi ha dato un ceffone e poi voleva dei soldi per il presunto danno subìto dal veicolo. Voleva 50 euro. A quel punto gli ho aperto il portafogli per mostrargli che avevo con me solo 20 euro e si è preso quelli e mi ha mollato un altro ceffone in faccia».

Il 58enne avrebbe anche cercato di chiamare la Polizia, ma l’automobilista gli avrebbe fatto cadere il cellulare e una volta presi i soldi se n’è andato. L’uomo, dolorante, ha allora chiamato il 112 dopo essersi appuntato la targa del veicolo.

Poi è stato soccorso e condotto in ospedale. Ha riportato ecchimosi e i lividi a un occhio. Le indagini sono in corso. L’automobilista rischia una denuncia per lesioni, rapina e minacce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X