Quantcast
facebook rss

Ascoli ko
in amichevole a Fano (2-1)
Di Tofanari il gol della bandiera

SERIE B - Sconfitta per gli uomini di Bertotto, apparsi spenti alla seconda uscita amichevole. Al "Mancini" i padroni di casa si sono imposti grazie a Barbuti e all'ex Parlati. Nel finale gol della bandiera di Tofanari. Mercato: Ricciardi in prestito al Legnago, domani arriva Saric
...

Un momento di gioco di AJ Fano-Ascoli (foto Ascoli Calcio)

di Salvatore Mastropietro

Si è disputata alle ore 18 presso lo Stadio “Raffaele Mancini” di Fano la seconda amichevole stagionale dell’Ascoli Calcio. Dopo l’1-1 raccolto sul campo della Vis Pesaro nella giornata di domenica, questa volta è arrivata una sconfitta per gli uomini di Valerio Bertotto. L’Alma Juventus Fano, formazione del campionato di Serie C, si è imposto con un 2-1, frutto di due reti segnate nella prima parte del match. Per i bianconeri a segno il terzino Tofanari allo scadere.

L’avvio di gara da parte dei padroni di casa è stato fulminante. E’ stato Barbuti al 5′ a portare in vantaggio i suoi ribattendo in rete una respinta di Nicola Leali, che aveva parato una conclusione dello stesso attaccante. Due minuti dopo è arrivato il raddoppio del Fano con un bel diagonale all’incrocio dei pali dell’ex di turno Samuele Parlati. Il classe 1997, ceduto dall’Ascoli lo scorso anno in seguito all’accordo di collaborazione siglato dell’ex presidente Giuliano Tosti, è alla seconda stagione in maglia granata. Assieme a lui continuano a far parte della rosa allenata da Alessandrini altri ex bianconeri tra cui Gianluca Carpani, Simone Paolini ed i giovani Diop e Sarli.

Decisamente meglio la squadra di casa sia nel finale di primo tempo che nella prima parte della seconda frazione. Nella ripresa l’Ascoli ha provato a far vedere qualcosa di positivo, ma neanche l’innesto di forze fresche dalla panchina ha cambiato le sorti del match. Solo nel finale è arrivato il gol della bandiera dei bianconeri siglato da Niccolò Tofanari, che l’anno scorso si era reso protagonista proprio in prestito con la maglia del Fano.

ALMA JUVENTUS FANO (4-4-2): Meli (1’st Palombo); Diop (1’st Said), Zigrossi (20’st Giorgini), Di Sabatino, Paolini (18’st Di Giacomo); Marino (1’st Di Matteo), Amadio, Carpani, Parlati; Barbuti (20’st Vigolo), Sarli. A disp.: Cargneluti, Mainardi, Scimia, Morsucci, Boccia, Santarelli. All.: Alessandrini
ASCOLI (4-3-3): Leali; Laverone (30’st Tofanari), Brosco, Quaranta, Maurizii; Eramo, Petrucci, Franzolini (1’st Costa Pinto); Tassi, Rosseti (1’st Matos), Chajia (1’st D’Agostino). A disp.: Zizzania, Pucino, Di Francesco, Padoin, Intinacelli. All.: Bertotto.
Arbitro: Giaccaglia di Jesi.
Reti: 5′ Barbuti (F), 7′ Parlati (F), 90′ Tofanari (A).
UFFICIALE – L’Ascoli Calcio ha intanto ufficializzato un’operazione di calciomercato conclusa nei giorni scorsi. Manuel Ricciardi, terzino destro classe 2000, è stato ceduto a titolo temporaneo al Legnago Salus. Nella scorsa stagione, l’ex della Primavera bianconera ha giocato proprio all’Alma Juventus Fano. E’ attesa per domani, invece, l’ufficialità dell’acquisto dal Carpi del centrocampista Dario Saric. Il giocatore ha raggiunto in giornata il Piceno e domani firmerà un contratto che lo legherà per tre anni al club di Corso Vittorio Emanuele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X