facebook rss

Ascoli: ufficiale il colpo
Saric dal Carpi
Bertotto: «Stiamo allestendo
una squadra competitiva»

SERIE B - E' arrivata l'ufficialità dell'acquisto dal Carpi del centrocampista classe 1997. Il club bianconero ha sborsato circa 350 mila euro, al giocatore un triennale. Dopo l'amichevole di ieri il tecnico piemontese ha richiamato all'attenzione i suoi: «Voglio sempre il 110%. Rassicuro tutti i tifosi»

Il benvenuto dell’Ascoli a Dario Saric

di Salvatore Mastropietro

Dopo circa dieci giorni di intensi contatti, si è finalmente conclusa la trattativa tra Ascoli e Carpi per il passaggio in bianconero del centrocampista Dario Saric. Il calciatore italo-bosniaco è il secondo acquisto ufficiale della società di Corso Emanuele dopo l’ingaggio in prestito dall’Atalanta del giovane portiere Khadim Ndiaye.

Il classe 1997 si trasferisce in bianconero a titolo definitivo. L’Ascoli ha corrisposto al Carpi una cifra di circa 350 mila euro a cui va aggiunta una percentuale sull’eventuale futura rivendita da corrispondere sempre agli emiliani. «Si tratta – ha evidenziato il club bianconero – di un importante investimento del Patron Massimo Pulcinelli, che ha blindato il calciatore con un contratto pluriennale (un triennale, ndr), assicurandosi le prestazioni di un giovane di prospettiva».

Saric – nato a Cento in provincia di Ferrara – è reduce da un’ottima stagione con la maglia del Carpi, in cui è stato protagonista tra campionato e playoff. I quattro gol segnati in maglia biancorossa testimoniano le buone doti offensive del 23enne, che può agire in diverse zone del centrocampo dalla mediana alla trequarti. Nell’ultimo campionato è stato utilizzato prevalentemente nel ruolo di mezz’ala. Il giocatore – con un passato anche con Siena e Virtus Castelfranco – può vantare anche un totale di 29 presenze nel campionato di Serie B sempre con il Carpi a cavallo tra 2017 e 2019.
Saric, come detto, è il primo vero acquisto di questa sessione di calciomercato dei bianconeri. L’amichevole di ieri in casa del Fano (persa 2-1) ha messo in evidenza l’urgente necessità di intervenire sulla rosa a disposizione di Valerio Bertotto. L’ex Carpi rappresenterà sicuramente un’arma importante, ma è solo il primo tassello. Il patron Pulcinelli negli ultimi giorni ha predicato calma e fiducia, sostenendo che tutta la dirigenza bianconera ha le idee ben chiare sulle cose da fare. Lo sa bene anche il nuovo tecnico scelto per guidare quello che è stato definito dal direttore generale Piero Ducci «un anno zero» per l’Ascoli Calcio.

Valerio Bertotto

Nel post partita della gara del “Mancini” di Fano, Bertotto ha fatto il punto della situazione, ponendo l’attenzione sull’atteggiamento dei suoi e rassicurando tutto l’ambiente: «C’è tanto da lavorare e ci sono molte cose da cambiare, come avevo detto dopo la sfida con la Vis Pesaro, ribadisco che non cambia nulla rispetto al programma iniziale, ma una cosa è certa: l’approccio a questo tipo di professione deve essere di devozione totale. Non si può pensare – continua l’ex Viterbese – di avere un approccio sbagliato, al di là dell’avversario che si ha di fronte, non devono esserci scusanti, l’obiettivo di tutti i professionisti è dare sempre il 110%. La nostra è una squadra ‘work in progress’, ma l’atteggiamento, a prescindere da tutto, deve essere differente. Rimane inalterata l’idea che avevamo in testa prima della partita con la Vis Pesaro; la Società sta lavorando per allestire una rosa competitiva e quindi rassicuro tutti i tifosi bianconeri. Intanto do il benvenuto a Dario Saric».

ALLENAMENTI – Nella giornata odierna la squadra bianconera ha svolto una seduta defaticante in piscina per recuperare dalle fatiche dell’amichevole di ieri in casa del Fano. Si tornerà al lavoro nella giornata di domani. Al mattino saranno due i gruppi di lavoro (il primo alle 10, il secondo alle 11), nel pomeriggio il team al completo scenderà in campo alle 17,30. Anche domenica sono in programma due sessioni di allenamento alle 10 e alle 17,30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X