facebook rss

Ascoli, due ali d’attacco
per Bertotto: è fatta
per Chiricò e Cangiano

SERIE B - I dirigenti bianconeri stanno per mettere a segno un doppio colpo per il reparto offensivo. Tutto fatto per il ritorno in bianconero a titolo definitivo dell'ex Foggia e Monza. Dal Bologna arriva in prestito secco il talento classe 2001, conteso anche da Monza e Lecce

di Salvatore Mastropietro

Continua senza sosta il lavoro della dirigenza dell’Ascoli sul fronte calciomercato. I direttori Giuseppe Bifulco e Piero Ducci, dopo aver messo a segno diversi colpi tra difesa e controcampo, si sono focalizzati negli ultimi due giorni sul reparto offensivo. Il club bianconero ha appena chiuso due colpi in entrata con l’obiettivo di mettere a disposizione di mister Valerio Bertotto pedine molto importanti per il suo 4-3-3.

Cosimo Chiricò in azione con la maglia bianconera nella stagione 2014-2015

In primis, è tutto fatto per quanto riguarda il ritorno in bianconero di Cosimo Chiricò. Il 29enne esterno offensivo di Mesagne ha già giocato sotto le Cento Torri in Serie C nella stagione 2014-2015, quando alternò diversi alti e bassi collezionando in totale 27 presenze e 4 reti. Nelle ultime due stagioni è stato tra i protagonisti del Monza di Silvio Berlusconi, con cui ha conquistato la promozione in Serie B nell’ultimo campionato. In passato ha anche vestito le maglie di Lecce, Latina, Foggia e Cesena. Con i satanelli è tornato al “Del Duca” nel 2017 da avversario, andando anche a segno nell’occasione. L’Ascoli ha impostato con i brianzoli un’operazione a titolo definitivo. Il giocatore firmerà tra oggi e domani un contratto biennale con opzione per il terzo anno.

Il secondo colpo messo a segno in entrata riguarda Gianmarco Cangiano, classe 2001 di proprietà del Bologna. Si tratta di un’ala d’attacco che predilige giocare sulla fascia sinistra. Nato a Napoli e cresciuto nella Roma, ha già collezionato tre presenze in Serie A con la maglia dei felsinei. Il ragazzo è uno dei talenti più promettenti dell’intero panorama giovanile nazionale. Si legherà ai bianconeri con la formula del prestito secco fino al 30 giugno 2021. Nei giorni scorsi era stato messo nel mirino anche da Monza e Lecce, ma i bianconeri l’hanno spuntata essendosi mossi con molto anticipo.

Nelle intenzioni dei dirigenti del Picchio c’è la volontà di acquistare un altro esterno offensivo. La società ha effettuato dei sondaggi per il classe ’89 Antonio Di Gaudio, in uscita dal Verona e reduce da quattro promozioni consecutive con le maglie di Parma, Spezia e scaligeri. C’è, però, da battere la concorrenza di Spal e Chievo, che hanno messo nel mirino il giocatore già da diverso tempo. Un’altra pista percorribile è quella che porta a Ryder Matos dell’Udinese. Il tecnico dei friulani Gotti sta valutando il giocatore in questa fase di preparazione, ma è probabile che a breve conceda il via libera per la sua cessione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X