facebook rss

Demolito nella notte il cavalcavia
dell’A14 danneggiato
(Foto e video)

L'INTERVENTO - Iniziati ieri sera i lavori di smantellamento del cavalcavia danneggiato lo scorso 28 luglio tra Porto San Giorgio e Porto Sant'Elpidio. Operazioni concluse alle 7 quando l’autostrada è stata riaperta in entrambi i sensi di marcia
La demolizione del cavalcavia dell'A14 a Porto San Giorgio

Le operazioni di smantellamento

Tutto in una notte. Smantellato completamente il cavalcavia danneggiato a seguito di un incidente stradale registrato a luglio.

Ieri sera sabato 26 settembre alle 21 l’autostrada, tra Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, è stata chiusa in entrambe le direzioni per consentire lo smantellamento del cavalcavia di via Beato Angelico danneggiato a seguito di un incidente stradale registrato lo scorso 28 luglio con un escavatore, trasportato da un camion, a urtare proprio contro la parte metallica dell’infrastruttura.

Da quel giorno si sono susseguite ispezioni ed esami, con il cavalcavia, il 193 nella numerazione di Società Autostrade, chiuso da subito al transito, per arrivare alla giornata, o meglio nottata di ieri con i lavori di demolizione.

Cinque escavatori con morse hanno distrutto la parte di cemento del cavalcavia per poi lasciare spazio a due gigantesche gru che hanno rimosso il basamento in metallo. Lavori che hanno richiamato molti curiosi all’incrocio tra via Misericordia e via San Francesco d’Assisi, tutti intenti a seguire le operazioni del personale di società Autostrade e degli addetti ai lavori, e a immortalare l’intervento massiccio con le fotocamere dei cellulari.

Lavori che sono proseguiti per tutta la notte fino a questa mattina quando, come da programma, una volta rimosse le macerie dalla sede stradale, la Polizia autostradale ha provveduto a riaprire al traffico l’A14. La chiusura dell’autostrada, come prevedibile, ha comportato il formarsi di code e rallentamenti lungo la statale Adriatica. Il Comune, in concomitanza dei lavori, ha lasciato i semafori a intermittenza agli incroci di viale Buozzi, via Milano e di via Leopardi.

g.f.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X