facebook rss

Project financing sul riscaldamento,
un affare da 12 milioni di euro

ASCOLI - Il sindaco Marco Fioravanti è tornato al lavoro dopo la pausa forzata a causa del malore che lo ha colpito due settimane fa: «La nostra attività prosegue a pieno ritmo, con ancor più determinazione di prima»

C’è grande attesa per il Consiglio comunale di domani, martedì 29 settembre (ore 15 in diretta streaming), che prevede un nutrito ordine del giorno (leggi l’articolo).

Oggi gli atti sono stati esaminati delle Commissioni consiliari competenti in vista dell’approdo alla Sala della Ragione per l’ok definitivo.

Il piatto forte è il punto numero 7 relativo al cosiddetto project financing per la “concessione dei lavori di adeguamento normativo, ammodernamento impiantistico e riqualificazione energetica e relativa gestione del servizio energia degli impianti termici di proprietà e/o in uso del Comune”.

Ma, a sorpresa, l’atto è destinato ad essere rinviato a causa di un’incompleta trasmissione della corposa documentazione alla delibera. Il colpo di scena è avvenuto oggi pomeriggio ed anche la Commissione che doveva esprimersi a riguardo sarebbe andata deserta.

In ballo ci sono interventi su ben 63 impianti presenti in altrettante strutture: dalle scuole primarie alle secondarie finto a tutti gli immobili comunali compresi grandi contenitori come i teatri (Ventidio Basso, Filarmonici), il Forte Malatesta, la caserma dei Vigili Urbani, il cimitero, le farmacie, gli impianti sportivi oltre a palazzi e musei.

La proposta dei privati, anche se per l’aggiudicazione dovrà essere fatta una gara di appalto, prevede lavori per oltre 2 milioni di euro a carico del concessionario a fronte poi di un canone “all inclusive” (combustibile, manutenzioni e tutto il resto) a carico del Comune di 619mila euro all’anno per 15 anni.

In totale si tratta di un’operazione da oltre 11 milioni di euro.

In discussione ci sono anche le delibere per la ratifica delle variazioni di bilancio già approvate dalla giunta e il nuovo regolamento per l’accesso alle case popolari.

Intanto il sindaco Marco Fioravanti è tornato questa mattina al lavoro nel suo studio di palazzo Arengo dopo lo stop forzato per il malore che lo ha costretto al ricovero all’ospedale di San Benedetto.

«Monitoriamo i lavori sulle scuole e in corso Trento e Trieste, i progetti per la Fortezza Pia e per l’Annunziata, la manutenzione di strade e aree verdi e tanto altro ancora.

La nostra attività prosegue a pieno ritmo, con ancor più determinazione di prima», ha commentato il primo cittadino

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X