facebook rss

Ascoli, testa al Lecce
dopo la figuraccia
Gli ultras alzano la voce:
«Basta zavorre»
(Tutte le foto di Coppa)

SERIE B - Dopo il brutto ko contro il Perugia, il gruppo di Bertotto è tornato al lavoro in vista del match di sabato contro i pugliesi. Recuperato Brosco, negativi i tamponi effettuati oggi. Doppio striscione esposto all'esterno del centro sportivo: nel mirino Rosseti e chi continua a rifiutare la cessione. Mercato: per la Primavera c'è il giovane Lisi

L’Ascoli schierato in Coppa contro il Perugia

di Salvatore Mastropietro

Dopo la brutta sconfitta casalinga nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia contro il Perugia, in casa Ascoli si è tornati subito al lavoro. Non c’è tempo, dunque, di fermarsi a pensare ai tanti errori commessi nella vera e propria figuraccia fatta al cospetto degli umbri. È apparso chiaramente come la condizione di tanti elementi della rosa bianconera sia ancora parecchio deficitaria, come evidenziato nel post partita anche dal tecnico Valerio Bertotto. Inoltre, quello visto in campo ieri è una sorta di Ascoli 2 che difficilmente verrà riproposto integralmente in impegni ufficiali di campionato.

Ascoli-Perugia 1-4: Bertotto sconsolato

La necessità adesso è quella di voltare immediatamente pagina e riprendere quanto di buono fatto nella prima giornata di campionato contro il Brescia. Sabato alle ore 16,15 sul campo del “Del Duca” è atteso il Lecce, altra squadra neo retrocessa dalla Serie A. Dopo uno scialbo pareggio contro il Pordenone, la compagine allenata da Eugenio Corini ha mostrato buoni segnali nella partita di Coppa Italia vinta per 2-0 contro la Feralpi Salò. Bertotto avrà bisogno di tutte le migliori qualità della propria rosa per tentare di impensierire un undici di livello come quello pugliese. L’ex Viterbese spera, inoltre, che l’amarezza del brutto ko contro il Perugia possa dare ai suoi una carica aggiuntiva.

PICCHIO VILLAGE – La squadra bianconera è tornata al lavoro questa mattina presso il centro sportivo. Gli undici scesi in campo ieri dal primo minuto contro il Perugia hanno svolto una seduta defaticante. Tutti gli altri sono stati impegnati in attivazione, riscaldamento tecnico, tattica e partita. Domani è in programma un allenamento alle ore 15,30.

Il portiere Sarr

I calciatori sono stati accolti – per così dire – da due striscioni abbastanza eloquenti esposti all’esterno del “Picchio Village”. Il primo recitava il messaggio “Basta zavorre…”. Il secondo, collegandosi al precedente, portava scritto invece “Rosseti via da Ascoli“. Un messaggio piuttosto diretto che esprime chiaramente il pensiero di una frangia del tifo ascolano. L’attaccante ex Cesena, in particolare, è ritenuto colpevole – come anche altri – di rifiutare tutte le destinazioni di mercato propostegli e di continuare a pesare, in tal modo, sul monte ingaggi bianconero.

Prima dell’allenamento tutto il gruppo si è sottoposto ad un giro di tamponi e test sierologici. I risultati sono arrivati nel pomeriggio e non hanno evidenziato nessuna nuova positività tra componenti della rosa e staff. Un ulteriore ciclo di test molecolari sarà svolto nella mattinata di sabato, con esiti che usciranno prima del match col Lecce.

Sono due attualmente i calciatori dell’Ascoli ai box per Covid, dopo la guarigione di Gerbo: De Alcantara, ancora in Brasile dopo più di un mese, e il tesserato annunciato martedì, la cui identità non è stata comunicata per motivi di riservatezza come chiesto dallo stesso giocatore.

Riccardo Brosco

BROSCO – In vista del match col Lecce, Bertotto ritrova un’importante pedina per il proprio reparto difensivo. Riccardo Brosco, infatti, è tornato ad allenarsi oggi col gruppo dopo aver smaltito la leggera distorsione al ginocchio che lo aveva reso indisponibile per la trasferta di Brescia. Il suo eventuale impiego nella partita di sabato è ancora un’incognita, ma l’ambiente bianconero spera di vederlo al centro della difesa al fianco del greco Tasos Avlonitis. Anche il suo futuro resta in parte incerto (il Pescara ha effettuato diversi sondaggi), ma la volontà del club di Corso Vittorio sembra quella di trattenerlo in mancanza di offerte irrinunciabili.

MERCATO – L’Ascoli si è assicurato le prestazioni sportive del giovane centrocampista Vincenzo Lisi. Si tratta di un centrocampista classe 2001 proveniente dal Verona, che andrà a rinforzare il gruppo di fuoriquota della squadra Primavera guidata da Guillermo Abascal. Lisi – lo scorso anno titolare al Mantova in Serie D – ha firmato in mattinata il nuovo contratto. Per il settore giovanile sono in programma almeno un altro paio di colpi.

FOTOGALLERY


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X