facebook rss

Vulnerabilità sismica scuole:
c’è un’interrogazione
di “Ascolto&Partecipazione”

ASCOLI - L'hanno presentata al sindaco Marco Fioravanti i consiglieri comunali d'opposizione Emidio Nardini e Antonio Canzian

Antonio Canzian e Emidio Nardini

I consiglieri comunali di “Ascolto & Partecipazione”, Emidio Nardini e Antonio Canzian, hanno presentato un’interrogazione al sindaco Marco Fioravanti sul problema della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici.

“Premesso che con delibera n. 147 del 24 luglio 2020 la giunta comunale ha approvato la “Relazione sulla Performance”, documento che gli enti pubblici hanno l’obbligo di redigere ogni anno e nel quale, sulla base degli obiettivi fissati dal Comune stesso ad inizio anno, vengono evidenziati gli obiettivi raggiunti, parzialmente raggiunti o non raggiunti e che sono alla base dell’assegnazione della retribuzione di risultato; che alcuni degli obiettivi fissati possono essere tranquillamente definiti imbarazzanti, come “lo svolgimento delle elezioni comunali del 2019”, “l’organizzazione della Quintana” in quanto riguardano sicuramente l’ordinaria amministrazione; che tra gli obiettivi dichiarati raggiunti figura la “verifica di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici” i quali, secondo la tempistica di realizzazione, doveva essere pronta entro il 2019; che, in realtà, solo il 15 novembre 2019 vengono aggiudicati gli incarichi per le verifiche e solo nel febbraio 2020 avviene la stipula dei relativi contratti: quindi sono trascorsi ben 15 mesi tra lo svolgimento della gara (19 dicembre 2018) e il definitivo affidamento degli incarichi rendendo per la verità piuttosto strumentali le ricorrenti accuse di eccesso di burocrazia che il sindaco rivolge continuamente agli altri; che nella “Relazione sulla Performance” sopra menzionata l’Amministrazione comunale annovera tra gli obiettivi raggiunti nel 2019 anche le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici in apparente contraddizione con gli atti della stessa, si interroga il sindaco per avere conferma della tempistica sopra esposta; per sapere, qualora quanto sopra esposto risponde a verità, la ragione per cui “la verifica della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici” è annoverata come “obbiettivo raggiunto” nel 2019 quando l’assegnazione degli incarichi professionali per tale studio è avvenuto nel febbraio 2020″.

Scuole e messa in sicurezza, Origlia (Italia Viva): «Sistemazioni provvisorie per intervenire in tempi brevi»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X