facebook rss

L’Ascoli Primavera
cade (2-0) anche con l’Inter:
uno-due fatale nel primo tempo

CALCIO GIOVANILE - Altra sconfitta per la squadra di Abascal. I giovani bianconeri partono meglio, ma poi i nerazzurri archiviano la pratica già nel primo tempo. Nella ripresa gli ospiti non riescono a riaprirla e restano anche in dieci dopo il rosso a Markovic. Ancora zero i punti in classifica. Dopo la sosta sfida alla Juventus

di Salvatore Mastropietro

Negativa anche la terza per la squadra di Guillermo Abascal impegnata nel campionato di Primavera 1. Nella gara contro l’Inter disputata presso il Centro Sportivo Suning di Appiano Gentile (Como), l’Ascoli ha raccolto un’altra sconfitta dopo quelle con Roma e Fiorentina. Se, però, le prime due erano arrivate allo scadere in modo immeritato, stavolta i nerazzurri hanno archiviato la pratica già nel primo tempo. Decisivi i gol di Oristanio e Bonfanti. Si è sentita ancora la differenza con gli avversari soprattutto sul piano fisico e tecnico. I giovani bianconeri restano a zero punti in fondo alla classifica.

Nel prossimo turno, in programma il 17 ottobre, si tornerà a giocare al “Picchio Village” contro la Juventus.

L’Ascoli Primavera (foto Ascoli Calcio)

CRONACA – L’Ascoli, priva di D’Agostino e Intinacelli, parte subito con un buon atteggiamento. Abascal butta subito nella mischia il giovane Lisi, prelevato appena due giorni fa dal Verona. Si gioca su un campo in condizioni abbastanza precarie, che penalizza proprio le abilità nel palleggio dei giovani bianconeri. La prima vera occasione del match è proprio dell’Ascoli, che al 9’ va vicinissimo al gol con una punizione dalla distanza di Olivieri, respinta in angolo da Stankovic. Il Picchio gioca meglio, ma – come sempre accaduto in questo inizio di campionato – sono gli avversari ad andare in vantaggio al 15′. Oristanio, lasciato tutto solo al centro dell’area, raccoglie un cross dalla destra ed indirizza di testa all’angolino battendo un incolpevole Radano. I nerazzurri si sbloccano ed appena tre minuti dopo trovano anche il raddoppio: difesa bianconera mal posizionata e Squizzato manda in verticale per Bonfanti, che a tu per tu batte Radano senza difficoltà. L’Ascoli subisce il colpo, mentre l’Inter prova a gestire i ritmi della gara. I ragazzi di Abascal provano a farsi vedere in ripartenza, ma è sempre la squadra di casa a rendersi pericolosa. Al 37’ Radano evita il 3-0 chiudendo lo specchio della porta su conclusione ravvicinata di Moretti. Ascoli pericoloso al minuto 40 con un tracciante di Palazzino che taglia tutta l’area di rigore senza trovare deviazioni. Finisce così, senza ulteriori emozioni, la prima frazione.

Il tecnico Guillermo Abascal

All’inizio della ripresa Abascal prova a suonare la carica con l’inserimento di Pozzessere ed Izzo. Tuttavia, al 3’ la prima occasione è dell’Inter con Bonfanti che non trova la deviazione decisiva verso la porta da due passi. L’Ascoli Primavera si fa vedere con un tentativo in girata di Palazzino, che termina di poco a lato. Lo stesso Palazzino, autore di un gol nel match con la Fiorentina, prova a ripetersi al 5’ con un tiro dal limite che non trova fortuna. Nerazzurri pericolosi con una rovesciata fuori misura della punta Bonfanti. I giovani bianconeri vanno a fiammate ed attaccano a più riprese l’area avversaria intorno al minuto 20, senza trovare però il guizzo giusto per riaprire la gara. Le cose si complicano al 25’quando l’arbitro Arace giudica – in maniera molto esagerata – un intervento di Markovic da ultimo uomo e meritevole di cartellino rosso. A quel punto l’Inter comincia a gestire con un giro palla continuo volto ad evitare rischi in difesa. L’ultimo quarto d’ora è pura accademia. L’Inter va in un paio di occasioni vicina al 3-0, ma per il resto non accadono episodi degni di nota.

INTER (4-3-1-2): Stankovic; Moretti, Cortinovis, Kinkoue, Vezzoni (41’st Dimarco); Sangalli (41’st Mirarchi), Casadei, Squizzato; Oristanio (24’st Carboni) ; Bonfanti (11’st Boscolo Chio), Satriano. Allenatore: Madonna.

ASCOLI (4-3-3): Radano; Pulsoni, Alagna, Markovic, Gurini; Lisi, Olivieri, Franzolini (1’st Izzo (31’st Santese)); Statev (1’st Pozzessere), Cudjoe, Palazzino (31’st Riccardi). Allenatore: Abascal.

Reti: 15’pt Oristanio, 18’pt Bonfanti.

Arbitro: Arace di Lugo (assistenti Cavallina e Pascali).

Note: ammoniti Oristanio (I) e Carboni (I). Espulso 25’st Markovic (A) per gioco falloso. Recupero 1’+3′.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X