facebook rss

Inclusione e valorizzazione
del verde: il progetto
della Pagefha ha fatto centro

ASCOLI - “ParchiAmo-All inclusive park & play” è nato in pieno lockdown da un progetto dell'assessore comunale Brugni. «C’è però la volontà di riproporlo, ampliandolo con nuove iniziative per coinvolgere ancora di più le famiglie»

La giornata conclusiva del progetto partito il 30 luglio. Presenti l’assessore comunale Brugni, la presidente della Pagefha Velia De Regis e il direttore Mirko Loreti

 

Successo oltre ogni aspettativa per il progetto “ParchiAmo-All inclusive park & play”, promosso da Comune di Ascoli e cooperativa sociale Pagefha con l’obiettivo di coniugare inclusione sociale e valorizzazione degli spazi verdi cittadini.

L’ultima delle dieci tappe in programma si è svolta giovedì pomeriggio, 1 ottobre, ad Ascoli nel parco di via Orlando.

Il progetto è nato in pieno lockdown da un’idea dell’assessore alle politiche sociali, Massimiliano Brugni, maturata con l’intento di recuperare le opportunità di socialità perse da chi ha vissuto il forte disagio del lungo periodo di isolamento.

Pagefha ha raccolto la sfida, dando vita ad un progetto per l’integrazione trasversale, aperto a chiunque volesse condividere momenti di socializzazione all’insegna della creatività.

Dieci appuntamenti declinati in altrettante attività di gruppo animate dall’associazione “La Casa di Asterione”: laboratori di pittura, manipolazione con l’argilla, costruzione di maschere e marionette, attività creative proposte in contesti ampi e sicuri che hanno consentito di rispettare le norme anti-covid.

Il percorso inclusivo, partito il 30 luglio, ha trovato collocazione ideale nei parchi Annunziata, Toselli e Orlando, riscontrando da subito forte interesse da parte di tante famiglie ascolane, come testimonia l’elevato numero di iscrizioni al ricco programma di appuntamenti.

L’assessore Brugni, presente alla giornata conclusiva di “ParchiAmo”, ha espresso viva soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa: «Ho creduto fortemente in questo progetto, pensato per offrire opportunità di integrazione a tutte le persone fragili penalizzate dall’isolamento in casa durante il lockdown, valorizzando al contempo le aree verdi a disposizione della nostra comunità».

“ParchiAmo” non resterà un semplice progetto-pilota.

La conferma è arrivata direttamente dall’esponente della giunta ascolana: «L’emergenza attuale non ci consente di continuare le attività di gruppo in spazi al chiuso.

C’è però la ferma volontà di riproporlo, ampliando il progetto con nuove iniziative per coinvolgere ancora di più le famiglie».

Per Pagefha sono intervenuti alla tappa finale il presidente Velia De Regis e il direttore Mirko Loreti. Al progetto hanno collaborato, in qualità di partner, Start spa e Protezione Civile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X