facebook rss

Ascoli: in quattro a parte alla ripresa
Kragl saluta Benevento

SERIE B - La squadra di Bertotto è tornata al lavoro al "Picchio Village". Hanno lavorato da soli gli acciaccati Avlonitis, Saric, Ndiaye e Matos. Assenti i nazionali Tupta e Lico. Domani doppia seduta e tamponi. Il nuovo acquisto sui social: «Adesso mi aspetta una nuova avventura»

di Salvatore Mastropietro

Dopo due giorni concessi dallo staff tecnico, l’Ascoli è tornato al lavoro al completo nel corso di questo pomeriggio presso il Centro Sportivo “Picchio Village”. La squadra allenata da mister Valerio Bertotto è stata impegnata in una seduta incentrata su attivazione, riscaldamento tecnico, potenza aerobica, possesso palla e partitella finale.

L’infortunio di Avlonitis

Non hanno preso parte all’allenamento gli acciaccati Avlonitis e Saric. Il greco ha subito nel corso di Ascoli-Lecce di sabato un duro pestone che lo ha costretto a lasciare il campo allo scadere della prima frazione di gioco. Gli accertamenti svolti subito dopo la gara hanno fortunatamente evidenziato che si tratta solo di una contusione.

Stessa cosa per l’ex Carpi, tra i migliori nel match perso contro i pugliesi. Hanno svolto lavoro differenziato anche l’attaccante Matos ed il portiere Ndiaye, sulla via del recupero dopo i problemi fisici delle ultime settimane. Assenti, invece, il nuovo acquisto Lobomir Tupta e Dean Lico, impegnati con le rispettive nazionali.

Il gruppo di Bertotto tornerà in campo domani per una doppia seduta in programma alle 10 e alle 15,30. Sarà un periodo di lavoro abbastanza intenso per la rosa ascolana, che potrà sfruttare la sosta del prossimo weekend per prepararsi al meglio in vista della trasferta di Frosinone in programma il 17 ottobre. Nel pomeriggio di domani verrà anche svolto un nuovo giro di tamponi, come impone il protocollo.

Oliver Kragl, nuovo calciatore dell’Ascoli

KRAGL – Il tedesco proveniente dal Benevento è stato la classica ciliegina sulla torta del calciomercato bianconero. I direttori Ducci e Bifulco hanno sfruttato al meglio l’opportunità presentatasi nelle ultime due ore di mercato. Il calciatore, lasciato fuori dalla rosa dei campani a causa del meccanismo delle liste bloccate, ci ha impiegato molto poco ad accettare la piazza ascolana.

Nel frattempo Kragl ha voluto ringraziare la piazza giallorossa, dove ha vissuto da protagonista l’ultima stagione culminata con la vittoria del campionato di Serie B: «A Benevento ho lasciato un segno – ha scritto sul proprio profilo Instagram – e me ne vado a testa alta. Saluto tutta la squadra e tutti i tifosi col cuore. Un saluto speciale anche alla gente che abbiamo conosciuto (lui e la moglie Alessia Macari, ndr) in questa città e che ci ha fatto vivere sereni e tranquilli. Adesso mi aspetta una nuova avventura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X