facebook rss

Samb, più ombre che luci
nelle prime tre giornate
In arrivo il transfer per Botta

SERIE C - Problemi in fase difensiva soprattutto sulle corsie laterali. Imprescindibile la presenza di Maxi Lopez. Positivo esordio di D'Angelo e Mawuli in gran spolvero. Atteso il via libera per il fantasista argentino che potrebbe scendere in campo a Fano

di Benedetto Marinangeli

Più ombre che luci nella Samb in queste prime tre giornate di campionato. La cosa positiva , se così la possiamo definire, sono i quattro punti conquistati e cioè la vittoria sul Gubbio e il pari con la Fermana. Poi il fatto che in avanti la formazione rossoblù può contare su un gruppo di attaccanti di grandissimo spessore e quindi può arrivare con maggiore facilità in zona tiro. Imprescindibile la presenza in campo di Maxi Lopez.

Stiamo parlando di un calciatore con un pedegree di grandissimo valore che da solo si sobbarca il peso di fare spazio per i compagni. Certo non è appariscente ma sulle reti e sulle manovre offensive della Samb c’è sempre il suo zampino. Anche Nocciolini è sempre pericoloso e ieri solo un super Ginestra gli ha negato la gioia del gol. Senza dimenticare Lescano che fa sentire il suo peso quando entra in campo.

Mawuli

Altra nota positiva è Mawuli. Il centrocampista ghanese dà centimentri ma anche tanta qualità e quantità al centrocampo. Angiulli sta pian piano recuperando, mentre in difficoltà è parso Rocchi. D’Angelo nello spezzone di gara disputato ha fatto vedere che su di lui ci si può contare ad occhi chiusi. Chacon è bello a vedersi ma poco concreto, mentre Bacio Terracino è lontano ancora dalla migliore condizione. Insomma nella zona nevralgica del campo c’è ancora tanto da lavorare.

In attesa, sempre del tesseramento di Botta. Il presidente Domenico Serafino ha avuto rassicurazioni che il transfert del fantasista argentino dovrebbe arrivare entro domani sera o al massimo per lunedì prossimo. Nel primo caso, Botta potrà scendere in campo a Fano, mentre nel secondo sarà a disposizione di Montero dalla gara interna con il Mantova.

Ma veniamo alla note negative. La difesa, in particolar modo le corsie esterne. Il reparto arretrato rossoblù ha incassato quattro reti in tre partite. Nobile ha dimostrato di essere un ottimo portiere per la categoria mentre Scrugli, Liporace ed Enrici sulle fasce  non convincono. Forse troppo affrettata la cessione di Rapisarda ma soprattutto ha dell’ incredibile la mancata riconferma di Gemignani, uno dei migliori nella passata stagione. Certo, si può dire che la condizione fisica deve migliorare ma il reparto arretrato soffre e si vede.

E poi il gioco latita e soprattutto preoccupa la mollezza caratteriale della squadra. Non si vedono ancora gli occhi della tigre, quella cattiveria necessaria per mettere sotto gli avversari. Siamo sempre alle prime gare di campionato con Montero che spera con una rinnovata verve fisica di ritrovare la Samb delle prime giornate della passata stagione, quella che impressionò per il gioco espresso. E domenica nuovo derby marchigiano, questa volta al Mancini di Fano.

PARLA MAWULI – «Contro la Fermana – commenta il giovane centrocampista – è stata una partita tosta. Ci tenevamo a vincere in casa ma usciamo dal campo con un punto. La gara si era messa subito in salita ma siamo stati bravi a rimetterla a posto nel secondo temp. Ora dobbiamo migliorare in certe cose per essere pronti per la trasferta di Fano». Mawuli è l’ex di turno per avere visto due stagioni fa la maglia granata. «Con la testa dobbiamo subito andare – dice – alla prossima partita. Bisognerà essere tutti pronti ed anche chi è subentrato con la Fermana ha fatto bene.  In questo momento c’è bisogno di tutti. Occorrerà la giusta mentalità per affrontare il Fano e per portare a casa i tre punti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X