Quantcast
facebook rss

L’Ascoli punta il Pordenone:
in attesa dei nuovi tamponi,
Bertotto recupera Kragl

SERIE B - Ansia per i test pregara. Intanto la squadra si sta preparando al match di sabato contro i "ramarri" dell'ex Tesser. Il tecnico piemontese studia qualche variante difensiva e ritrova il tedesco che aveva accusato problemi alla schiena. Designato l'arbitro Massimi di Termoli
...

di Salvatore Mastropietro

La notizia dei sette positivi nel gruppo squadra ha scosso non poco l’ambiente Ascoli. Tuttavia, non c’è tempo per fermarsi in quanto sabato 31 ottobre (ore 16) i bianconeri ospiteranno al “Del Duca” un avversario ostico come il Pordenone. I ramarri vengono da una sconfitta ai calci di rigore nel terzo turno di Coppa Italia contro il Monza. La squadra allenata da Attilio Tesser, un ex, è ancora a secco di vittorie avendo raccolto solo quattro pareggi in questo inizio di campionato.

Bertotto

I friulani sperano dunque che la gara nel Piceno possa rappresentare la svolta viste le grandi ambizioni confermate anche in sede di mercato. La squadra di Valerio Bertotto, però, non vorrà di certo permetterlo.

L’Ascoli sta affrontando dei giorni molto turbolenti a causa della situazione Covid, che si spera possa non peggiorare con i tamponi pregara previsti per la giornata di domani.

E’ comunque sempre viva nella mente dei calciatori bianconeri la rabbia della beffa contro la Salernitana, quando un gol negli ultimi minuti ed alcune decisioni arbitrali discutibili hanno decretato la sconfitta. Il tecnico piemontese dovrà dunque cercare di canalizzare tutti questi elementi in benzina per i suoi in vista dell’importante match di sabato.

PICCHIO VILLAGE – Oggi, giovedì 29 ottobre, la squadra ha svolto una seduta pomeridiana al “Picchio Village”. Il gruppo è stato impegnato in esercitazioni su palle inattive, tattica e partita finale. Hanno lavorato a parte Mallé e Tassi. Indisponibile, oltre ai tesserati in isolamento per Covid (di cui non è stata comunicata ufficialmente l’identità per motivi di privacy), l’attaccante Vellios.

Kragl

LA FORMAZIONE – Considerate le assenze che bisognerà fronteggiare, mister Bertotto sta lavorando su diverse soluzioni. In difesa l’inserimento di uno tra Spendlhofer e Corbo al fianco della coppia Brosco-Avlonitis potrà significare, almeno in fase offensiva, il passaggio ad una difesa a tre in modo da liberare Oliver Kragl in posizione leggermente più avanzata.

Il tedesco ha recuperato dai fastidi fisici alla schiena che lo hanno rallentato negli ultimi giorni e sarà dunque a piena disposizione. Un’altra nota positiva è data dal recupero di Marcel Buchel. Il centrocampista ex Empoli potrà rappresentare un’arma importante nelle prossime partite, ma dovrà prima recuperare la forma fisica ottimale dopo il periodo di stop. Potrebbe essere arrivato il momento per una chance anche per il greco Christos Donis.

Domani, venerdì 30 ottobre, alle ore 15, allenamento di rifinitura al “Picchio Village”. In mattinata il gruppo squadra svolgerà un nuovo ciclo di test molecolari presso Biolab.

L’ARBITRO – Ad arbitrare Ascoli-Pordenone sarà Luca Massimi della sezione di Termoli. Torna a dirigere i bianconeri ad un mese dall’ultimo incrocio datato 30 settembre (Ascoli-Perugia 1-4 di Coppa Italia). Sono due, invece, i precedenti per quanto riguarda il campionato di Serie B. Nella scorsa stagione arbitrò i bianconeri nella rocambolesca vittoria casalinga per 3-2 sul Cosenza, mentre due anni fa fu al “Del Duca” per un altro 3-2 contro il Crotone. Nella sfida tra piceni e friulani, Massimi sarà coadiuvato dagli assistenti Luigi Lanotte di Barletta e Marcello Rossi di Novara, quarto ufficiale Giacomo Camplone della sezione di Pescara, ormai una presenza quasi fissa al “Del Duca”.

Sesta di andata con le incognite Covid


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X