Quantcast
facebook rss

Lettera di Filisetti agli studenti,
anche i sindacati all’attacco:
«Siamo sconcertati»

IL CASO - Anche Cgil, Cisl e Uil chiedono l'intervento del ministro Azzolina: «Esprimiamo disapprovazione per il messaggio inviato dal direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale. Un’antistorica retorica bellicistica che tradisce lo spirito della nostra Costituzione»
...

Caso Filisetti, intervengono anche i sindacati. La lettera scritta agli studenti dal direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in cui si commemorano i caduti della Prima Guerra Mondiale, continua a provocare una scia di reazioni.

«Esprimiamo disapprovazione e profondo sconcerto per il messaggio di Filisetti -spiegano Cgil, Cisl e Uil-. In un momento così delicato per il nostro Paese, in cui tutta la comunità scolastica è messa a dura prova dalla pandemia e ha bisogno più che mai di azioni di sostegno e di parole che incoraggino alla speranza e alla solidarietà generativa, essa sì alla base dell’unità nazionale, il direttore indulge nel suo messaggio a un’antistorica retorica bellicistica che tradisce lo spirito della nostra Costituzione con toni che rasentano l’apologia del fascismo riproponendone lo stile oratorio e vere e proprie parole d’ordine».

Il ministro Azzolina

«E’ inaccettabile e profondamente deludente che nel suo ruolo Filisetti intenda così educare le giovani generazioni marchigiane -continuano-. Un conto è il doveroso omaggio e il ricordo commosso di vite spezzate dalla guerra e del loro sacrificio, ben altro è esaltare la guerra stessa».

«Preoccupa altresì che l’assessora regionale all’istruzione, Giorgia Latini, non solo non abbia colto la gravità di ciò che ha scritto il dottor Filisetti, ma ritenga il suo un “bel messaggio” -concludono Cgil, Cisl e Uil-. Chiediamo per questo una ferma reazione da parte della ministra Azzolina e la invitiamo a riflettere e intervenire subito rispetto al ruolo che il direttore ricopre, traendone le dovute conseguenze: le parole sono pietre e tradiscono una visione della funzione educativa della scuola che non ci appartiene come organizzazioni sindacali, anzi tale visione espressa nel messaggio è per noi il peggiore ostacolo alla costruzione di una scuola che educhi alla cittadinanza attiva, alla partecipazione e all’impegno per il bene comune».

Le lettera agli studenti fa discutere Chiesto l’intervento del ministro Azzolina: «Filisetti sia rimosso»

Ufficio Scolastico Regionale, la lettera agli studenti diventa un caso Terrani: «Pensavo fosse uno scherzo»

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X