Quantcast
facebook rss

L’Arengo “revisiona”
la macrostruttura dirigenziale:
forte spinta alle opere pubbliche

ASCOLI - La giunta comunale ha approvato la riorganizzazione dell'ente che scatterà nei prossimi mesi con un'attenzione particolare alla ricostruzione post sisma
...

Nuovo “tagliando” per la macchina amministrativa del Comune di Ascoli. La giunta comunale , infatti, ha approvato una delibera che ridisegna in parte i settori che governano l’Amministrazione rafforzando in particolare il settore delle opere pubbliche.

I cambiamenti però non entreranno in vigore subito, ma a partire dal mese di marzo 2021 e comunque sino all’immissione in servizio del dirigente che andrà a dirigere proprio il settore 7 “lavori pubblici” previo l’espletamento di un concorso visto che l’attuale dirigente Cristoforo Everard Weldon dovrebbe andare in pensione nei prossimi mesi.

La necessità di rivedere la macrostruttura è arrivata proprio dal sindaco Marco Fioravanti per spingere tutta la “macchina” verso la realizzazione degli obiettivi di mandato.

In particolare, come detto, è stato deciso di unificare sotto un’unica direzione le principali funzioni a presidio della realizzazione delle opere pubbliche.

L’attenzione è rivolta alla ricostruzione e alla sistemazione delle scuole danneggiate dal sisma per cui l’Arengo ha da spendere oltre 30 milioni di euro con un carico di lavoro sicuramente molto impegnativo per tutta la struttura comunale tra appalti, progettazioni e lavori da seguire.

Nel dettaglio il nuovo organigramma prevede la creazione di 7 settori che fanno riferimento a tre macro aree che sono i “servizi al cittadino e promozione della città”, “servizi finanziari” e “servizi alla città e politiche del territorio”.

Il nuovo settore 7 “lavori pubblici” comprende nel dettaglio il servizio amministrativo opere pubbliche, il servizio opere pubbliche, il servizio manutenzione strade/strade ed infine il servizio gare e appalti.

Resteranno, invece, autonomi e alle dirette dipendenze del sindaco l’avvocatura, la Polizia Municipale/Protezione Civile e il Ced.

Dal segretario generale Vincenzo Pecoraro dipenderanno i servizi contratti, anticorruzione, controlli, programmazione e formazione, segreteria generale.

Al momento i dirigenti in forze al Comune sono sei: Cristina Mattioli (servizi finanziari), Paolo Ciccarelli (sociale, gestione patrimonio), Alessandra Cantalamessa (istruzione, anagrafe, cimiteri), Loris Scognamiglio (cultura, personale, Quintana), Ugo Galanti (urbanistica, suap, sue, ambiente, sisma) e Cristoforo Everard Weldon (lavori pubblici)

rp

La nuova macrostruttura varata dal Comune

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X