Quantcast
facebook rss

Ascoli, tra una settimana
sfida con l’Entella
Tedino ammette:
«Siamo in difficoltà»

SERIE B - Sta rientrando l'emergenza in casa bianconera: in campo i cinque positivi prima del Pordenone. Per la squadra, guidata ancora dal vice Bazeu, test in famiglia in vista del match contro i liguri, ancora a secco di vittorie in questo inizio di campionato. Il tecnico ex Teramo e Palermo non si nasconde dopo la sconfitta contro il Venezia di Zanetti: «Dobbiamo rimboccarci le maniche e ritrovare entusiasmo»
...

di Salvatore Mastropietro

Il weekend di sosta sta facendo recuperare forze e calciatori ad un Ascoli reduce da un delicato periodo di difficoltà. L’emergenza causa Covid che è arrivata a colpire un totale di dodici tesserati sta via via rientrando. I cinque calciatori risultati positivi prima della gara col Pordenone, infatti, hanno superato lo scoglio del doppio tampone negativo e sono tornati ad allenarsi al “Picchio Village”. Tra loro, stando a quanto comunicato sui rispettivi profili social, anche il centrocampista Dario Saric – uno degli elementi più convincenti in questo inizio di stagione – e il capitano Raffaele Pucino.

Bertotto

Tra gli attuali indisponibili resta, invece, l’allenatore Valerio Bertotto. Il tecnico 47enne spera di tornare presto a lavorare sul campo con la sua squadra, attesa dall’importantissima sfida di domenica 22 novembre contro l’Entella. Non è un mistero, infatti, che il match contro i liguri possa rappresentare un vero e proprio spartiacque in vista del prosieguo della stagione, iniziata con ben cinque sconfitte su sette partite ufficiali disputate. L’osservato speciale sarà proprio Bertotto, che in caso di risultato negativo potrebbe essere nuovamente messo in discussione. Nel frattempo si stanno valutando alcuni cambiamenti tattici per correggere il tiro di una squadra che ha finora alternato buone cose ed altre decisamente negative.

La squadra bianconera al “Picchio Village”

Sul campo l’Ascoli sta lavorando agli ordini del vice allenatore Claudio Bazeu. Nella giornata di ieri, sabato 14 novembre, i calciatori bianconeri sono stati impegnati in un test in famiglia al “Picchio Village”.

Oggi e domani, invece, scenderanno in campo solo alcuni calciatori per degli allenamenti integrativi, mentre martedì pomeriggio è fissata la ripresa dei lavori col gruppo al completo.

Nella partita di domenica prossima contro l’Entella i bianconeri avranno di fronte un avversario al momento in grande affanno. La formazione di Chiavari è scesa in campo ieri, sabato, per il recupero del match contro il Venezia allenato dall’ex Picchio Paolo Zanetti, che si è imposto (0-2) conquistando la terza posizione in classifica. Anche per i liguri, dunque, ancora a secco di vittorie in questa prima parte di stagione, il match del “Del Duca” assumerà un’importanza fondamentale.

Tedino ai tempi del Palermo

Nel dopo gara il tecnico dei biancocelesti Bruno Tedino, riconfermato dalla società nonostante i recenti risultati negativi, non ha usato mezzi termini in merito alla situazione della propria squadra: «Inutile nasconderlo, è un momento di difficoltà. In questo campionato, contro squadre organizzate come il Venezia, non possiamo permettercelo. Piangersi addosso  – ha sottolineato l’ex Palermo – non serve a nulla, il campionato è ancora lungo e dobbiamo assolutamente rimboccarci le maniche e reagire al più presto. Lavorerò al massimo per ridare entusiasmo a questa squadra e a tutto l’ambiente Entella. Non siamo fortunati, e questo mi pare abbastanza chiaro, ma l’unica cosa che voglio fare e cercare di aiutare i miei ragazzi per uscire, tutti insieme, da questo momento di difficoltà».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X