Quantcast
facebook rss

In sala operatoria si suonava il pianoforte:
innovativo intervento al “Salesi”

ANCONA - Il pianista, il biologo molecolare Emiliano Toso, si è esibito durante l'asportazione di un duplice tumore al midollo spinale ad un bimbo di 10 anni. I complimenti dell'assessore regionale alla Cultura Giorgia Latini: «Con Toso ho avuto il piacere di collaborare durante la mia esperienza amministrativa ad Ascoli»
...

Un intervento innovativo che però poggia su basi scientificamente testate è stato eseguito all’ospedale pediatrico “Salesi” di Ancona da un’equipe guidata dal dottor Roberto Trignani (responsabile del reparto di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti di Ancona).

L’ospedale “salesi” di Ancona

E’ stato asportato un duplice tumore al midollo spinale di un bambino di 10 anni mentre nella sala operatoria il biologo molecolare Emiliano Toso suonava un pianoforte a coda intonato a 432 hertz.

«Emiliano Toso, biologo molecolare e pianista, da anni studia gli effetti benefici della musica sul benessere psicofisico della persona. La sua musica è già utilizzata, con successo, in tutto il mondo, per seguire soggetti affetti da patologie cronico-degenerative», ha commentato Giorgia Latini, assessore regionale alla Cultura, nel complimentarsi per l’eccezionale prestazione sia sul tavolo operatorio che in sala.

L’intervento è stato svolto con la collaborazione del biologo molecolare Emiliano Toso, pianista, che ha suonato musica con la frequenza comunemente definita “di guarigione”, per le riconosciute ripercussioni terapeutiche sull’organismo.

Giorgia Latini

«Voglio esprimere i miei complimenti e quelli della Giunta regionale al dottor Trignani e ai suo collaboratori che hanno portato innovazione e modalità di cura all’avanguardia, valorizzando tutto il sistema sanitario regionale.

In particolare mi voglio congratulare con Emiliano Toso con cui ho avuto il piacere di collaborare per alcuni eventi organizzati durante la mia esperienza di assessore alla Cultura di Ascoli». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X