Quantcast
facebook rss

Lirica al tempo del Covid,
il Coro Ventidio Basso in streaming
con “Il Barbiere di Siviglia” al Rof

TEATRO - Spettacoli in programma il 25, 27 e 29 novembre e possono essere seguiti gratuitamente. Regia di Pizzi. La formazione ascolana con organico ridotto (12 coristi) per il distanziamento anti contagio. Formalizzata l'entrata nella Fondazione Rete Lirica delle Marche come socio partecipante
...

Le prove del Coro del Teatro Ventidio Basso a Pesaro

Anche al tempo della seconda ondata Covid, con i teatri purtroppo di nuovo chiusi, il Coro del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, diretto dal maestro Giovanni Farina, sarà impegnato il 25 e il 27 novembre alle ore 20 e domenica 29 alle ore 17,  a Pesaro, nel Teatro “Gioachino Rossini”, nel “Barbiere di Siviglia”. Sarà possibile seguire gli spettacoli in streaming gratuito sul sito web (www.rossinioperafestival.it) e sui canali della manifestazione (Facebook e You Tube). Questo “Barbiere” è il riallestimento della fortunata produzione del 2018 frmata dal grande Pier Luigi Pizzi.

I coristi impegnati in questa produzione pesarese sono solamente 12 per consentire sul palcoscenico il rispetto delle distanze previste dal protocollo anti Covid. Tenori I: Alberto Ambrogiani, Alberto Coco, Rocco D’Aurelio e Emanuel Vagnini. Tenori II:  Francisco Ariza, Luigi Dibenedetto e Gianmarco Ripa. Baritoni: Mimmo Lerza e Davide Rinaldi. Bassi: Alessio De Vecchis, Paolo Marchini e Gagik Petrosyan . Le prove sono in pieno svolgimento sotto la guida di Pier Luigi Pizzi che ha sempre mostrato un forte apprezzamento per la qualità del coro ascolano. Con questa partecipazione al Rof autunnale, la formazione ascolana è al quarto anno nel cartellone della manifestazione pesarese. E nel 2021, Covid  pemettendo (facciamo gli scongiuri), sarà il quinto. Tutte le produzione previste nel 2020, causa Covid, sono state rinviate al 2021: “Moise et Pharaon”, “Il Signor Bruschino”, “Elisabetta regina d’Inghilterra” e “Stabat Mater”.

La sessione autunnale del “Rossini Opera Festival” sarà trasmessa interamente in streaming gratuito. Il programma, che propone in totale due concerti e due produzioni liriche per un totale di sette appuntamenti, viene eseguito naturalmente senza pubblico.

Dopo una selezione dei “Péchés de vieillesse” interpretata dal pianista Alessandro Marangon e la “Messa di Milano”  e il “Miserere”  diretti da Ferdinando Sulla, alla guida della Filarmonica Gioachino Rossini e del Coro del Teatro della Fortuna (maestro Mirca Rosciani), i prossimi appuntamenti riguardano appunto il “Barbiere di Siviglia”. Michele Spotti dirige l’Orchestra Sinfonica G. Rossini. Nel cast figurano Juan Francisco Gatell (Conte d’Almaviva), Carlo Lepore (Bartolo), Aya Wakizono (Rosina), Iurii Samoilov (Figaro), Michele Pertusi (Basilio), Elena Zilio (Berta) e William Corrò (Fiorello/Ufficiale).

Il 26 e 28 novembre andrà in scena, ultimo appuntamento, il classico “Viaggio a Reims”, ideato da Emilio Sagi e ripreso da Matteo Anselmi. “In momenti del genere, la musica, l’arte, la bellezza – commenta il sovrintendente del Rof  Ernesto Palacio – possono dare un grande conforto pure se non vissute dal vivo. Ci rendiamo conto che lo streaming non è che una soluzione pratica ad una condizione di emergenza, ma siamo convinti che il nostro pubblico apprezzerà e accoglierà con gioia la possibilità di assistere a questa sessione straordinaria del Rof da casa propria, in tutta sicurezza”.

Intanto l’associazione che fa capo al Coro Teatro Ventidio Basso ha aderito, in qualità di socio partecipante, alla Fondazione Rete Lirica delle Marche aggiungendosi a Conservatorio di musica “G. B. Pergoledi” di Fermo, Accademia delle Belle Arti di Macerata e all’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” di Pesaro. L’attività della Fondazione Rete Lirica delle Marche, a seguito delle restrizioni Covid, è al momento bloccata.

f.d.m.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X