Quantcast
facebook rss

Ascoli, al “Del Duca” si torna a fare sul serio:
contro l’Entella è vietato sbagliare

SERIE B - I bianconeri ospitano la squadra ligure per un infuocato match salvezza. Gli occhi sono puntati sui due tecnici. Bertotto non parla per il silenzio stampa imposto dalla società. L'allenatore ha un ampio ventaglio di scelte e medita il 3-5-2, lo stesso modulo di Tedino. Arbitra Gariglio, fischio d'inizio alle 15
...

di Salvatore Mastropietro

Dopo oltre tre settimane senza disputare una partita ufficiale, è finalmente giornata di vigilia in casa Ascoli. Domani, domenica 22 novembre, andrà in scena al “Del Duca” un infuocato match salvezza tra bianconeri ed Entella, valevole per l’ottava giornata del campionato di Serie B. Entrambe le squadre arrivano alla partita con soli 4 punti in classifica e due sconfitte consecutive rimediate nelle ultime due partite disputate. Il recente ruolino di marcia ha contribuito a mettere in discussione i due tecnici Valerio Bertotto e Bruno Tedino, che domani si giocheranno una fetta importante della permanenza sulle rispettive panchine.

Il tecnico piemontese è tornato solamente da qualche giorno a disposizione dopo lo stop forzato dovuto alla propria positività al Covid riscontrata prima della gara col Pisa, poi rinviata. Ha preparato la gara in un clima di grande concentrazione, senza neanche rilasciare le consuete dichiarazioni al sito ufficiale del club. Il silenzio stampa è stato momentaneamente disposto dalla società, che già nei giorni scorsi aveva messo al riparo il “Picchio Village” da possibili condizionamenti esterni. Da domani, insomma, per Bertotto e l’intera rosa non ci saranno più scuse: ci si aspetta un convincente cambio di passo e, soprattutto, un risultato positivo che riporti un minimo di sereno in casa bianconera.

I bianconeri prima dell’ultima gara contro il Pordenone

QUI ASCOLI – I bianconeri hanno finalmente superato con successo l’emergenza Covid che si era abbattuta su un totale di 12 tesserati nelle ultime settimane. Bertotto avrà a disposizione una rosa praticamente al completo ad eccezione degli infortunati Mallé, Vellios e Sarzi Puttini. Le ultime due settimane sono state caratterizzate da una serie di allenamenti molto intensi, soprattutto per quanto riguarda il lavoro tattico. In particolare, l’attenzione dello staff tecnico si è focalizzata sulla sperimentazione di un nuovo modulo, il 3-5-2. Lo schieramento in questione è diventato un’alternativa sempre più probabile ai moduli utilizzati finora (4-3-3 e 4-2-3-1). Tuttavia, Bertotto ha ancora qualche dubbio e scioglierà le riserve solamente nella giornata di domani.

Mister Bertotto

Tra i pali dovrebbe rivedersi Nicola Leali. Il portiere ex Perugia non è ancora al meglio, ma proverà a stringere i denti. In difesa le certezze si chiamano Brosco e Avlonitis, che nel caso di schieramento a tre saranno affiancati dall’affidabile Spendlhofer. A prescindere dal modulo, sulla fascia sinistra l’inamovibile è Oliver Kragl, mentre sulla fascia destra c’è un ballottaggio tra Gerbo e Pucino. A centrocampo Bertotto può sorridere per il rientro di una pedina fondamentale come Dario Saric, che dovrebbe agire da regista con Cavion e Sabiri ai suoi lati. In avanti si giocano il posto Tupta e Bajic con Chiricò ad agire da seconda punta. In caso di tridente, invece, sarebbe il giovane Cangiano il prescelto come ala sinistra d’attacco.

Per la gara contro l’Entella Bertotto può contare su 23 calciatori, quelli che ha convocato: Leali, Ndiaye, Sarr, Avlonitis, Brosco, Corbo, Ghazoini, Kragl, Pucino, Sini, Spendlhofer, Buchel, Cavion, Donis, Gerbo, Lico, Sabiri, Saric, Bajic, Cangiano, Chiricò, Pierini, Tupta. Indisponibili, come detto, Vellios, Mallé e Sarzi Puttini.

WEB MAGAZINE – L’Ascoli Calcio ha lanciato “Passione Ascoli“, un web magazine realizzato dalla società e curato da Valeria Lolli, responsabile della comunicazione bianconera. In questo primo numero, dopo i saluti del presidente Carlo Neri e gli interventi del dg Piero Ducci e di Domenico Verdone dell’area marketing, due focus incentrati sul patron Massimo Pulcinelli e sul calciatore Alberto Gerbo, fresco laureato.

L’ex Morosini in azione con la maglia bianconera

QUI ENTELLA – La gara di domani assume una rilevanza fondamentale anche per quanto riguarda l’Entella. I liguri sono reduci da due prestazioni casalinghe molto negative contro Lecce (1-5) e Venezia (0-2). Sulla scorta delle dichiarazioni rilasciate dal presidente Gozzi nel corso della settimana, c’è sicuramente tanta voglia di tornare a fare risultato dopo un inizio di campionato piuttosto scialbo. A farsi portavoce di ciò è stato il centrocampista Andrea Paolucci, che torna a disposizione del tecnico Tedino dopo la squalifica: «Il tempo delle parole è finito, si deve tornare a sorridere, lottando in ogni gara su ogni pallone. Domani ci attende una gara fondamentale, una sfida difficile, ma questo gruppo ha sempre reagito nel modo giusto davanti alle difficoltà e agli ostacoli sia in campo che fuori dal terreno di gioco».

Anche Tedino, come Bertotto, deve fare risultato per cercare di salvare la propria panchina. E anche Tedino, come Bertotto, sembra orientato a schierare i suoi con un accorto 3-5-2. A guidare la difesa ci sarà l’esperto terzetto Poli-Chiosa-Pellizzer. A centrocampo, come detto, il tecnico friulano potrà contare su Paolucci, ma dovrà fare a meno del laterale De Col e del giovane Brescianini. Gli occhi sono puntati sull’ex di turno Leonardo Morosini, che in settimana ha rinnovato la propria stima per la piazza ascolana. Il classe 1995 parte, però, svantaggiato nel ballottaggio con la coppia Brunori-De Luca.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (3-5-2): Leali; Spendlhofer, Brosco, Avlonitis; Pucino, Cavion, Saric, Sabiri, Kragl; Chiricò, Bajic. Allenatore: Bertotto.

ENTELLA (3-5-2): Borra; Poli, Pellizzer, Chiosa; Coppolaro, Crimi, Paolucci, Mazzocco, Currarino; Brunori, De Luca. Allenatore: Tedino.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo (assistenti Daniele Bindoni di Venezia e Luca Mondin di Treviso, quarto ufficiale Luigi Carella di Bari).

STADIO: Del Duca, ore 15.

Il Lecce ne fa sette, il covid ferma il Vicenza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X