facebook rss

“A scuola di prevenzione”,
un libro-album per le Elementari

ASCOLI - Alla sua realizzazione ha contribuito anche la Ciip. E' destinato ai piccoli studenti dei Comuni del cratere. Alla presentazione, in videoconferenza, è intervenuto anche Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile

La sede della Ciip

Nella sede della Ciip di Ascoli, in collegamento con la Sala Monumentale di Palazzo Chigi di Roma e con l’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino centrale, si è svolta la videoconferenza della presentazione del libro “A scuola di prevenzione”.

Si tratta di un progetto editoriale in formato libro-album, destinato alle scuole elementari che illustra come affrontare i rischi idrogeologici e sismici e come tutelare le acque e l’ambiente che ci circondano, “perché proteggere la natura, noi stessi e le nostre città che sono scrigni di tesori che il mondo ci invidia, è la nostra bellissima impresa”, sono le parole di Erasmo D’Angelis, segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino centrale, scritte nell’introduzione del libro.

“Un libro che vuole essere come un salvagente che ci permette di superare le onde, quelle dei fiumi ad esempio e quelle sismiche, che ci ricordano che la Terra è un pianeta vivo” le parole di di Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile.

Un capitolo a parte, perché ci riguarda direttamente, è riservato alle “Buone Pratiche” per resistere ai terremoti: costruzioni abbastanza forti ma anche acquedotti anti scossa, come quello che la Ciip sta progettando e che rappresenta il primo modello di condotta antisismica in Italia.

La Ciip Spa ha contribuito alla realizzazione del progetto, condividendone le finalità e la necessità di sensibilizzare i bambini e le scuole alla comprensione di fenomeni ambientali del territorio. Il libro è stato già recapitato alle scuole elementari dei Comuni del cratere delle province di Ascoli e Fermo e ne siamo certi, sarà uno strumento di conoscenza utile ed innovativo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X