facebook rss

Ascoli, esordio di fuoco per Delio Rossi:
al “Del Duca” arriva il Pescara

SERIE B - Il tecnico romagnolo, subentrato a Bertotto dopo la sconfitta di Venezia, è pronto alla prima sulla panchina bianconera. Di fronte troverà un altro esordiente come l'amico-allievo Breda, scelto da Sebastiani al posto di Oddo. Il Picchio deve fare a meno dello squalificato Brosco e dell'infortunato Kragl. C'è pretattica sul modulo, molto probabile il ritorno alla difesa a quattro. Calcio d'inizio alle 21, arbitra Illuzzi di Molfetta

I bianconeri prima del match con la Reggiana: unico successo nelle prime otto partite di campionato

di Salvatore Mastropietro

A cinque giorni dalla sconfitta di Venezia, la quinta su otto partite totali di campionato, è nuovamente ora di vigilia in casa Ascoli. Dopo il cambio in panchina effettuato domenica scorsa con l’ingaggio di Delio Rossi al posto di Valerio Bertotto, il Picchio tornerà in campo domani sera – venerdì 4 dicembre alle ore 21 – al “Del Duca” contro il Pescara. Quello che ormai è da considerarsi come un vero e proprio derby, quest’anno assume un’importanza ancora maggiore che va oltre alla semplice rivalità calcistica. Innanzitutto, sia bianconeri che abruzzesi hanno cambiato guida tecnica dopo la scorsa giornata di campionato. Oltre all’esordio di Rossi, infatti, ci sarà quello di Roberto Breda sulla panchina del Pescara al posto di Massimo Oddo. I due nuovi allenatori sono legati da un forte rapporto di amicizia, come testimoniato dalle rispettive dichiarazioni di stima rilasciate negli ultimi giorni.

A differenza degli incroci del passato, Ascoli-Pescara quest’anno metterà di fronte due squadre in grande difficoltà di classifica. Il clima resta ovviamente piuttosto teso in entrambe le piazze. Bianconeri e biancazzurri sanno che sbagliare ulteriormente, quando è trascorso circa un quarto di campionato, potrebbe complicare in modo ancora più serio le rispettive situazioni. Da domani, dunque, ci si aspetta che l’inversione di tendenza invocata dalle due società cominci a dare i propri frutti. Ascoli-Pescara, che sarà visibile anche su Rai Sport, aprirà la decima giornata d’andata del campionato di Serie B, un turno che offre un quadro di partite molto interessanti sia nella parte altra sia in quella bassa della classifica.

Delio Rossi al lavoro al “Picchio Village”

QUI ASCOLI – Il nuovo allenatore Delio Rossi spera ovviamente di riuscire a trasmettere la carica e la personalità necessaria per attuare fin da subito un convincente cambio di passo. Nei giorni scorsi il tecnico romagnolo ha condotto degli allenamenti con grande intensità dopo aver svolto una “full immersion” per cercare di conoscere al meglio il gruppo a sua disposizione. Del resto, l’Ascoli è atteso nel prossimo mese da ben 9 partite nel giro di trenta giorni, motivo per cui le partite ufficiali saranno necessarie per provare al meglio gli aggiustamenti tattici dopo la confusione della passata gestione tecnica. Mister Rossi cercherà di non intervenire a “gamba tesa”, come da sua stessa ammissione, ma eviterà anche di sperimentare troppo: un solo modulo, pochi concetti ma molto chiari in modo da metterli in campo nel modo più convinto possibile.

Kragl non convocato per un problema alla schiena

Tra le novità che Delio Rossi apporterà a partire dalla gara col Pescara ci sarà il ritorno ad una difesa a quattro. Le caratteristiche dei difensori, sommata all’assenza per squalifica di Riccardo Brosco, rendono necessario questo cambiamento rispetto a quanto visto contro Entella e Venezia. Inamovibile sull’out di destra il capitano Raffaele Pucino, che ha trovato nella trasferta del “Penzo” il secondo gol con la maglia bianconera. Al centro della difesa verrà presumibilmente riproposta la coppia degli ex Sturm Graz Avlonitis-Spendlhofer. Per la casella di terzino sinistro, invece, c’è da fare i conti con l’assenza di Oliver Kragl, non convocato dopo aver accusato un problema alla schiena. Al suo posto il ballottaggio è tra Sarzi Puttini, reduce da un infortunio, e Sini, finora mai utilizzato in campionato. A centrocampo gli inamovibli Cavion e Saric saranno affiancati da Gerbo e Sabiri, che potrebbe alzarsi nella posizione di trequartista alle spalle di Bajic. A completare lo schieramento l’attaccante bosniaco ed uno tra Chiricò e Pierini.

Delio Rossi, come detto, dovrà fare a meno dello squalificato Brosco e degli infortunati Kragl e Mallé. Rientra dall’infermeria, invece, il centrocampista Christos Donis. In tutto sono 23 i calciatori convocati per la sfida con il Pescara: Leali, Ndiaye, Sarr, Avlonitis, Corbo, Ghazoini, Pucino, Sarzi Puttini, Sini, Spendlhofer, Buchel, Cavion, Donis, Gerbo, Lico, Sabiri, Saric, Bajic, Cangiano, Chiricò, Pierini, Tupta, Vellios.

QUI PESCARA – Il clima è teso anche in casa Pescara. Dopo la salvezza conquistata nella scorsa stagione soltanto ai calci di rigore contro il Perugia, la stagione si è aperta con il dubbio di una possibile cessione della proprietà da parte del presidente Sebastiani. Quanto vociferato da più parti non è, però, avvenuto e nel frattempo la squadra non ha fornito i risultati sperati. Ben sette le sconfitte in nove partite collezionate dalla compagine biancazzurra in questa prima parte di stagione. Il nuovo tecnico, Roberto Breda, vuole incidere fin da subito, un po’ come l’amico-collega Rossi sulla panchina avversaria.

Roberto Breda

Il tecnico veneto ha detto di aver raccolto sensazioni positive negli ultimi giorni in vista della partita di domani: «Penso che abbia un buon materiale umano su cui lavorare. Adesso dobbiamo trasformare quanto fatto in allenamento in pratica nel corso della partita. Abbiamo lavorato su due moduli, ma per adesso preferisco fare un po’ di pretattica. Sto cercando di liberare un po’ la mente dei calciatori, che evidentemente non stanno vivendo un buon momento. Bisogna concentrarsi al 100% sulle cose da fare in campo senza trovare alibi. Avremo di fronte una squadra con ottime individualità, soprattutto a centrocampo. Mi aspetto una battaglia e noi dobbiamo essere pronti ad interpretarla al meglio».

Sono 24 in totale i calciatori biancazzurri a disposizione di mister Breda per la trasferta del “Del Duca”: Fiorillo, Alastra, Radaelli, Balzano, Scognamiglio, Ventola, Jaroszynski, Bellanova, Bocchetti, Guth, Antei, Nzita, Omeonga, Busellato, Memushaj, Valdifiori, Maistro, Crecco, Bocic, Ceter, Di Grazia, Galano, Capone, Vokic.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ASCOLI (4-2-3-1): Leali; Pucino, Spedlhofer, Avlonitis, Sarzi Puttini; Cavion, Saric; Gerbo, Sabiri, Chiricò; Bajic. Allenatore: Rossi.

PESCARA (3-4-1-2): Fiorillo; Balzano, Scognamiglio, Bocchetti; Bellanova, Busellato, Valdifiori, Nzita; Maistro; Ceter, Galano. Allenatore: Breda.

Arbitro: Illuzzi di Molfetta (assistenti Galetto e Sechi, quarto ufficiale Robilotta).

Stadio: Del Duca, ore 21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X