facebook rss

Carcere del Marino:
il Covid non ferma le attività

ASCOLI - Sono ripartite le attività sportive e didattiche. Insieme al corso di giornalismo anche il corso di cucina

Il carcere di Marino del Tronto

di Simone Corradetti
Nella casa circondariale ascolana di Marino del Tronto non si perde tempo, e si cerca di riattivare tutte le iniziative che erano state sospese nella prima fase dell’emergenza Coronavirus. L’articolo 27 della costituzione, prevede la rieducazione del condannato durante l’esecuzione della pena in carcere, riavvicinandolo ai valori e ai principi di legalità.
Sono ripresi gli allenamenti del progetto “Il mio campo libero”, promosso dal presidente del Csi di Ascoli Antonio Benigni, la collaborazione della responsabile Eleonora Sacchini, e il giovanissimo preparatore atletico Valentino D’Isidoro. L’anno scorso, in occasione del Natale, i detenuti avevano incontrato calcisticamente, i commercialisti, la Confindustria, la Nazionale italiana sacerdoti, e la Sambenedettese.
Ora, sono anche riprese le attività didattiche, il corso di giornalismo con la nuova rivista “L’eco del Marino”, il corso di formazione per aspiranti cuochi, la raccolta dell’orto che viene coltivato dai detenuti, e un’attività cinofila portata avanti da due istruttori.
Inoltre, si è formato un gruppo di lettura tra i reclusi dell’alta sicurezza (As3) con pene ostative, e il cineforum per la “media sicurezza”. Restano sospese le attività teatrali per il discorso del distanziamento sociale, e il catechismo.
Grazie ai contributi della Carisap e della Caritas, è stata ristrutturata la cucina con nuove attrezzature all’avanguardia (leggi qui), e i colloqui familiari vengono effettuati soprattutto via Skype.
Infine, sul fronte dell’emergenza sanitaria, i detenuti sottoposti al tampone, sono fortunatamente risultati tutti negativi al Covid, anche attraverso lo straordinario impegno di prevenzione da parte del personale penitenziario e sanitario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X