Quantcast
facebook rss

Ascoli, dopo Padella a segno
anche l’ex Frattesi:
«Rispetto la squadra
che mi ha cresciuto»

SERIE B - Il centrocampista scuola Roma, passato nel Piceno nella stagione 2018-2019, non ha esultato dopo il gol messo a segno: «Ascoli mi ha cresciuto e trovo giusto non esultare in questi casi». Il tecnico dei brianzoli: «Vittoria meritata che ci voleva dopo il ko di Pescara»
...

di Salvatore Mastropietro

Dopo il gol di Emanuele Padella che ha deciso la partita sabato scorso in quel di Vicenza, un altro ex Ascoli condanna alla sconfitta il Picchio. Questa volta è il turno di Davide Frattesi, centrocampista classe 1999 che proprio in bianconero ha vissuto nel 2018-2019 la propria prima esperienza da professionista collezionando in totale 32 presenze. Lo scorso settembre il Monza del patron Silvio Berlusconi lo ha ingaggiato in prestito dal Sassuolo, aggiungendolo alla già fornitissima batteria di centrocampisti a disposizione di mister Brocchi.

Frattesi dopo il gol

Al momento del gol, siglato al minuto 87 con un inserimento in area di rigore, Frattesi non ha esultato, giungendo le mani in segno di rispetto per la sua ex squadra. Nel post partita, ha spiegato la sua (non) esultanza ai canali ufficiali del club brianzolo: «Ho messo a segno un gol importante, ma non me la sono sentita di esultare. Ascoli mi ha cresciuto, lì ho vissuto la mia prima esperienza da professionista ed ho trovato giusto non esultare. Sono comunque molto felice del gol e della vittoria. Ora dobbiamo trovare continuità perché non possiamo continuare con l’andamento altalenante avuto fino ad ora. Il campionato è lungo e si deciderà tutto nel girone di ritorno. Intanto ci godiamo il Natale e la posizione raggiunta».

Alle dichiarazioni di Frattesi si è aggiunto anche il tecnico del Monza Christian Brocchi, soddisfatto per il ritorno alla vittoria dopo la sconfitta sul campo del Pescara: «Ci tenevamo a riscattarci. Siamo contenti perché l’ultimo ko ci aveva fatto male, ma siamo riusciti subito a riprenderci. Questa vittoria contro l’Ascoli la volevamo a tutti i costi. Nelle ultime settimane in tanti hanno avuto dei problemi per cui ogni tanto bisogna capire che possono capitare dei passi falsi. La Serie B non è un campionato facile e dobbiamo andare avanti con umiltà e con questa cattiveria».

Ascoli: Brosco e Cavion dopo il ko di Monza «Chiediamo scusa a nome di tutti, dobbiamo solo pedalare»

MONZA-ASCOLI 2-0 I bianconeri perdono ancora e adesso sprofondano: una crisi senza precedenti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X