Quantcast
facebook rss

Piedibus in versione
natalizia per augurare
a tutti buone feste

ASCOLI - Il progetto di mobilità sostenibile attivo da oltre dieci anni all'Isc Ascoli Centro-D’Azeglio vede l’adesione di 40 bambini. La dirigente Bellini: «Ci ha regalato un augurio festoso e allegro. Uno strumento prezioso che non potrebbe esistere senza la collaborazione dei genitori volontari»
...

Foto di gruppo alla “Malaspina” (foto di Stefano Capponi)

Anche quest’anno, nonostante l’emergenza sanitaria, all’ISC Ascoli Centro-D’Azeglio, è stato attivato il tradizionale progetto “Piedibus”, che coinvolge i bambini del plesso della scuola primaria “Malaspina”; si tratta di una iniziativa promossa dall’Asur e dal Comune e portata avanti dalla scuola con la preziosa collaborazione del Comando della Polizia Municipale.

Il sindaco con la dirigente Bellini (a destra)

Sin dai primi giorni di ottobre, come ormai da dieci anni, ogni mattina, per le vie del quartiere di Campo Parignano e del centro storico, tanti bambini si recano a scuola a piedi, muniti di pettorina gialla, accompagnati da genitori e volontari; quest’anno utilizzando, naturalmente, tutti i dispositivi di sicurezza: mascherina e distanziamento in primis.

Oggi, in prossimità delle feste natalizie, i bambini hanno ancora di più animato le vie del quartiere augurando buon Natale a tutti, improvvisandosi tanti piccoli Babbo Natale grazie al contributo del Bazar dell’Assassino che ha donato cappellini rossi e campanelle. All’arrivo sono stati accolti anche dal sindaco Marco Fioravanti che, indossata la pettorina, ha salutato tutti i partecipanti.

Il “Piedibus” è un “autobus” che va a piedi e come tale ha una stazione di partenza (piazzale dell’ex Caserma Vellei per la linea A e piazza del Popolo per quella C), varie fermate lungo il percorso (via Montegrappa, viale Vellei o lungo Corso Mazzini), una stazione di arrivo (l’edificio scolastico) ed orari da rispettare.

Sempre per soddisfare le esigenze di scaglionamento e diversificazione degli ingressi, il Piedibus si è attrezzato per poter far arrivare in orario sia i bambini del tempo pieno sia quelli del tempo normale.

Il progetto ha visto l’adesione di 40 bambini che, oltre alla possibilità di fare esercizio fisico, hanno l’ooportunità di essere educati e stimolati alla mobilità sostenibile, all’acquisizione di “abilità pedonali” ed alla socializzazione fra coetanei, oltre che a contribuire a liberare la città da tante macchine quanti sono i piccoli pedoni che partecipano.

«Quest’anno a scuola sono purtroppo mancate le tante occasioni natalizie per stare insieme: saggi musicali, recite, scambi di auguri con le famiglie – afferma la dirigente Valentina Bellini-. Il Piedibus ci ha però regalato una piccola opportunità di allegria e, grazie alla sapiente guida della maestra Laura Cannella, abbiamo organizzato questa slitta rumorosa e festosa per augurare a tutta la comunità dell’ISC di trascorrere un Natale sereno. Voglio ricordare, inoltre, che il Piedibus è attivo grazie al contributo di volontari e genitori che continuano a dare la loro collaborazione anche dopo che i loro figli sono diventati grandi. Senza questa partecipazione semplicemente non potrebbe esistere; quindi voglio rinnovare il mio grazie a nome di tutti i bambini della scuola».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X