Quantcast
facebook rss

Addio Aleandro Petrucci,
il sindaco che non si arrendeva mai

ARQUATA - Il primo cittadino si è spento alletà di 74 a causa di un male incurabile. Schietto e coriaceo, aveva guidato la sua comunità durante le fasi drammatiche del terremoto del 2016. Messaggi di cordoglio da tutta Italia
...

La notizia più brutta per il Piceno arriva di mercoledì, nella mattinata prima delle feste natalizie: Aleandro Petrucci, coriaceo sindaco di Arquata, si è spento all’età di 74 anni stroncato da un terribile male.

Il sindaco Aleandro Petrucci

A dare il triste annuncio è lo stesso Comune da lui guidato con passione e che ha condotto con orgoglio durante le fasi drammatiche del terremoto del 2016. Senza mai risparmiarsi, neanche dinanzi alla malattia ed agli ultimi ricoveri in ospedale, che ne avevano pregiudicato l’operato.

Il dolore per la sua scomparsa è quello di tutta una comunità e di tutta l’Italia che aveva imparato a conoscere la sua caparbietà e la sua schiettezza, non si tirava indietro davanti a nessuno se si trattava di difendere la sua Arquata e una ricostruzione a cui sperava di poter assistere in prima persona. Purtroppo non ce l’ha fatta.

Migliaia i messaggi di cordoglio che stanno giungendo alla famiglia a cui, idealmente, si uniscono quelli di Cronache Picene.

Lu. Ca.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X