facebook rss

L’ex sindaco Di Ruscio:
«Non lascio Fratelli d’Italia»

ASCOLI - Per l'ex sindaco fermano si erano accese le sirene dei centristi, ma non è intenzionato a cambiare casacca dopo la mancata elezione in Regione

L’ex sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio non trasloca verso l’Udc (leggi l’articolo), ma resta saldamente dentro il partito Fratelli d’Italia.

Nonostante i rumors insistenti circolati ieri tra i big del centrodestra regionale, Di Ruscio non si è lasciato attrarre dalle sirene centriste.

«Ieri sera -afferma- mentre riposavo tranquillamente sul divano, sono stato tempestato di messaggi e telefonate con richiesta di spiegazioni in merito all’articolo in oggetto. Non conosco l’On. Saccone (commissario regionale Udc, ndr) e non vedo Solazzi dal lontano anno 2015.

Saturnino Di Ruscio

Non ho intenzione di lasciare il Partito di Fratelli d’Italia, nel quale milito dall’anno 2019, che mi ha dato l’opportunità di candidarmi alle elezioni regionali e di contribuire alla vittoria con quasi 4000 preferenze, con il risultato di diventare il primo partito nella Provincia di Fermo.

Quando ho letto l’articolo mi è venuto in mente il proverbio “Dagli amici mi guardi Iddio che dai nemici mi guardo io”».

La notizia di un passaggio di Di Ruscio nell’Udc era circolata tra alcuni big del centrodestra regionale. Per l’ex sindaco di Fermo comunque potrebbe arrivare un prestigioso riconoscimento con la nomina alla presidenza dell’Assam, l’agenzia regionale per i servizi agroalimentari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X