Quantcast
facebook rss

Comitato “Città Grande”:
Benigni eletto portavoce

SAN BENEDETTO - Dal 2016 porta avanti la battaglia per raggiungere la fusione di dieci Comuni. L'esempio del Canavese e di Nuova Pescara
...

Il Coordinamento del comitato “Città Grande” si è rinnovato, eleggendo come portavoce Guido Benigni. Al comitato hanno aderito anche Fabrizio Marcozzi, Fernando Spinozzi, Nazzareno Torquati, Nazzareno Straccia, Paolo Virgili, Massimo Romani, Carlo Clementoni, Giampiero Gaetani, Gian Carlo Fratini, Gianluca Scattu, Marco Montecchiari.

Costituitosi nel 2016, “Città Grande” porta avanti la battaglia per raggiungere la fusione di dieci Comuni che ad oggi costituiscono il “continuum” urbano della riviera picena: Acquaviva Picena, Cupra Marittima, Cossignano, Grottammare, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montefiore dell’Aso, Monteprandone, Ripatransone e San Benedetto.

E’ formato da singoli cittadini che vedono grandi opportunità dalla visione strategica di “Città Grande”. Il comitato, da cui nacque il FCCN (Fusione Comuni Coordinamento Nazionale) stabilisce rapporti di collaborazione con altre realtà associative a livello nazionale che condividano lo stesso obiettivo e si rapporta con le locali Amministrazioni come sta avvenendo con la fusione dei Comuni del Canavese (delle province di Torino, Biella e Vercelli) e il progetto “Nuova Pescara” (verrà istituito nel 2023 con Pescara, Montesilvano e Spoltore).

Con la fusione si avrà un Comune unico con quasi 100.000 abitanti, il secondo nelle Marche per popolazione e la maggiore dimensione permetterebbe la fruizione di economie di scala e la specializzazione dei servizi e degli uffici, la possibilità di dialogare direttamente con la Regione.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X