Quantcast
facebook rss

San Benedetto,
scuole e imprese
sempre più vicine

FORMAZIONE - Le testimonianza degli alunni impiegati nei progetti di alternanza dell'Istituto Capriotti che poi hanno trovato lavoro stabile. Al Professionale "Ciccarelli" focus sui fondi europei
...

Scuole e imprese sempre più vicine per assicurare un futuro lavorativo agli studenti delle scuole superiori di San Benedetto.

La sede dell’Istituto Capriotti

Si moltiplicano le sinergie tra gli Istituti superiori locali e le aziende del territorio per dare ai ragazzi opportunità di lavoro dopo la fine del percorso scolastico.

Spuntano fuori anche le testimonianze di alunni che, grazie anche all’alternanza scuola-lavoro, si sono poi inseriti in contesti aziendali di primissimo livello come l’Imac Spa (marchi Igi e Primigi) di Montefiore dell’Aso.

«La scuola -dice Laura Piccioni, ex studentessa dell’Istituto Augusto Capriotti (che ha gli indirizzi liceo linguistico, amministrazione, finanza, marketing e sistemi informativi- mi ha dato l’irripetibile opportunità di fare una bellissima esperienza nel mondo del lavoro, della quale serbo ancora un magnifico ricordo. Alla Imac spa ho potuto acquisire nuove conoscenze e verificare che quello che avevo studiato a scuola era reale, utile e gratificante. Mi sono sempre sentita adeguata a svolgere le mie mansioni perché ben preparata dai mie docenti e mi sono fatta conoscere e, individuando meglio le mie attitudini e aspirazioni, ho anche capito cosa avrei voluto fare da grande».
La stessa scuola vanta collaborazioni di primo piano con ditte (Fortek) ed enti pubblici (Ced del Comune di San Benedetto) oltre ad offrire una preparazione ad hoc sulle lingue straniere e sulla robotica come sottolineato dalla dirigente Elisa Vita anche in vista dell’apertura della scuola, su appuntamento, nelle giornate del 19 e 23 gennaio.
Tra ultime iniziative messe in campo ci sono anche percorsi online di Pcto (ex alternanza scuola lavoro) grazie alla collaborazione con l’agenzia governative Anpal Servizi spa.
Sempre in tema di scuola-lavoro, nei giorni scorsi si è tenuto un interessante incontro online all’Istituto professionale “Nicola Ciccarelli” di Cura Marittima alla presenza della vice presidente della società Smarteam, Alessandra Marcozzi, che ha spiegato agli alunni le possibilità offerte dall’Europa in termini di fondi europei anche per la mobilità nei paesi dell’Unione nell’ambito dei progetti finanziati dal programma Erasmus+

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X