Quantcast
facebook rss

Bollini Rosa Argento per le Rsa
di Ascoli (“Luciani”) e Acquasanta

RICONOSCIMENTO - L'Area Vasta 5 le aveva candidate al bando della Fondazione Onda, rivolto alle strutture assistenziali accreditate e con ospiti tra i quali, per la maggioranza, donne anziane. Per il prossimo anno la candidatura sarà estesa a tutte le residenze picene
...

Rsa “Luciani” di Ascoli

Prestigioso riconoscimento per le Rsa “Luciani” di Ascoli e di Acquasanta. L’Area Vasta 5 le ha candidate per bando dell’Onda (Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere) per il biennio 2021-2022.

La Rsa di Acquasanta ha ottenuto un bollino Rosa-Argento mentre il “Luciani” se n’è aggiudicati due. 

Il concorso è rivolto alle Residenze sanitarie assistenziali, pubbliche o private, accreditate ed in possesso di requisiti indispensabili per garantire una gestione personalizzata, efficace e sicura degli ospiti tra cui, per la maggioranza, donne anziane.

In entrambe le strutture picene premiate il personale infermieristico, oss e riabilitativo è fornito dalla Cooperativa Consorzio Italia con cui Area Vasta 5 ha un appalto triennale rinnovabile.

Questo personale è coordinato presso la Rsa “Luciani” dalla referente infermieristica Sonia Guerrieri e nella Rsa di Acquasanta dalla referente infermieristica Sara Paternesi.
Tutto il personale si rapporta con la Posizione Organizzativa, la dottoressa Marinella Tommasi.
L’assistenza medica in tutte e due le Rsa è garantita da medici di medicina generale e di continuità assistenziale.
Hanno contribuito all’ottenimento del riconoscimento la dottoressa Benedetta Ruggeri, direttore sostituto Governo Clinico e Gestione del Rischio (referente Onda), la dottoressa Giovanna Picciotti, direttore del Distretto di Ascoli , e la dottoressa Marinella Tommasi, responsabile Area Infermieristico/ostetrica di Macroarea Territorio Ascoli.

«La presenza delle nostre Strutture in questo network – sottolinea in una nota la direzione di Area Vasta 5 – rappresenta un motivo di soddisfazione e di orgoglio per tutti coloro che sono coinvolti nella programmazione, organizzazione e gestione dell’assistenza agli anziani nelle Residenze sanitarie assistite».

«Far parte del sistema Ondasi legge ancora nel documento di Area Vastaoffre il vantaggio di interagire con altre realtà socio-assistenziali in tutta Italia creando un circolo virtuoso di scambio positivo di esperienze per favorire un’offerta di servizi sempre più personalizzata e strutturata sulla base delle esigenze dell’ospite e della sua famiglia.
Permette poi di beneficiare dell’esperienza di Fondazione Onda in ambito Istituzionale e del supporto in ambito di comunicazione digital e di ufficio stampa, per promuovere i servizi offerti da ogni struttura mediante canali consolidati dell’Osservatorio.
Grazie alla partnership di Fondazione Onda con Enti (Federanziani, lacasadiriposo.it, Andsipp, Expo Sanità) e media di settore (Residenze Sanitarie, Edizioni Dapero, Sesta Stagione) è possibile dare valore alle attività e ai servizi delle strutture del network.
E’ possibile partecipare alle diverse iniziative (convegni, workshop, concorsi, formazione, progetti speciali) che Onda organizza nel biennio di validità dei bollini Rosa-Argento in collaborazione con le strutture del network.
Al fianco della Fondazione Onda si è parte di una piattaforma online che promuove al livello nazionale le attività di ogni singola struttura valutata e premiata.
Si crea un’interazione con gli utenti per conoscere la loro opinione sulla base dell’esperienza personale di ciascuno».

Intenzione dell’Area Vasta 5 è di candidare, al prossimo bando, tutte le Rsa presenti sul suo territorio, nell’ottica di un miglioramento continuo della qualità delle cure e dell’assistenza.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X