facebook rss

Torball, la Picena non Vedenti
all’esordio stagionale in serie A

SPORT - Inizia dall’Aquila l’avventura dei ragazzi di Giovanni Palumbieri nella massima serie. Prime gare in programma sabato 30 e domenica 31 gennaio al centro sportivo universitario del capoluogo abruzzese, dove la squadra ascolana affronterà Settecolli (Scicli), Reggina e Augusta

Dopo la promozione conquistata lo scorso settembre e a un paio d’anni di distanza dall’ultima volta, la Picena Non Vedenti “Carlo Malloni” Fainplast si appresta a scendere in campo per dire la sua nel campionato di serie A, il palcoscenico più importante del torball nazionale.

I ragazzi della Picena non Vedenti in azione

Sabato 30 e domenica 31 gennaio la palestra del centro sportivo universitario dell’Aquila farà da cornice al debutto stagionale dei ragazzi di mister Giovanni Palumbieri, che in questa intensa due giorni di partite se la vedranno con Settecolli (Scicli), Reggina e Augusta nel corso di sei match giocati con formula di andata e ritorno in campo neutro.

Il comprensibile entusiasmo della vigilia sono è affidato alle parole di Marco Piegallini, presidente della società nonché storico punto di riferimento in mezzo al campo della compagine ascolana.

«Il fatto che si ricominci a giocare è sicuramente un segnale positivo – spiega il presidente -. La pandemia che ha colpito l’intero pianeta e le conseguenti restrizioni adottate nel tentativo di limitare i contagi hanno sicuramente cambiato le nostre vite, ma ciononostante non ha tolto ai nostri atleti la voglia di fare sport, di confrontarsi con altre realtà ed in generale di divertirsi praticando uno sport sano, bello e competitivo come il torball».

Il presidente Marco Piergallini e i genitori dell’indimenticato Carlo Malloni in occasione dell’inaugurazione del nuovo campo intitolato alla memoria del capitano della squadra

Le giornate di campionato in programma all’Aquila saranno disputate nel pieno rispetto delle normative vigenti e in osservanza del rigido protocollo di sicurezza emanato dalla Fispic – la Federazione italiana sport paralimpici per ipovedenti e ciechi, organizzatrice del campionato – sotto l’egida del Comitato Italiano Paralimpico in vista della stagione 2020-2021 ormai ai blocchi di partenza.

A poche ore dal ritorno nella massima serie, Piergallini coglie l’occasione per esprimere la sua gratitudine nei confronti dei partner e delle aziende che dal 2008 ad oggi hanno accompagnato la Picena non Vedenti lungo un percorso non sempre facile ma ricco di soddisfazioni, e non solo dal punto di vista sportivo (leggi qui la storia della società).

«Un ringraziamento particolare – conclude Piergallini- va ai nostri sponsor, che da anni, grazie al loro prezioso contributo, permettono alla società di affrontare in tranquillità le numerose trasferte, ma soprattutto offrono a noi atleti la possibilità di integrarci e divertirci attraverso la pratica sportiva».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X